Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Prodotti con vernici tossiche, deposito a Montebelluna

GIOCHI CINESI, MAXI SEQUESTRO

Oltre 250mila articoli, denunciati due trevigiani


TREVISO - (nc) 250mila giocattoli di provenienza cinese pronti alla distribuzione, tra cui 200 pistole giocattolo ad aria compressa con puntatore laser che riproducevano il marchio “Beretta”: tutto materiale realizzato con materiale tossico e posto sotto sequestro dalla Guardia di Finanza di Treviso. I giocattoli sono stati ritrovati in un deposito non autorizzato di Montebelluna dove un 46enne di Maser ed un 20enne di Vedelago stipavano i giochi in attesa di essere distribuiti ai negozianti di tutta la provincia. Per entrambi è scattata una denuncia per contraffazione, frode in commercio e ricettazione. L'operazione e' partita dal controllo di un furgone nei pressi del casello autostradale di Venezia est: all'interno del mezzo numerosi giocattoli di provenienza cinese. I due imprenditori ricevevano la merce direttamente dalla Cina: i giocattoli, prodotti con vernice tossica riportavano il marchio Ce, una dicitura che indica “China export” e facilmente confondibile con il marchio della Comunità europea.


Galleria fotograficaGalleria fotografica