Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Elementi oggettivi incastrerebbero Gennaro Geremia

MARIN NON AGI' DA SOLO

Continuano le indagini sull'omicidio di Eliseo David


TREVISO – (gp) Ivan Marin, il 36enne di Vazzola reoconfesso dell'omicidio del 71enne Eliseo David narcotizzato e soffocato nel sonno la notte tra il 15 e il 16 settembre scorso, non agì da solo. Lo confermerebbero oltre che i risultati dell'autopsia, secondo cui la vittima morì per asfissia meccanica da soffocamento dopo un'agonia durata tra i 3 e i 5 minuti, anche alcuni elementi oggettivi in mano alla Procura che confermerebbero la presenza sul luogo del delitto anche del 48enne manutentore di Visnà di Vazzola Gennaro Geremia. Ulteriori accertamenti sono stati disposti dagli inquirenti che non hanno intenzione di lasciare nulla al caso, esaminando tracce biologiche presenti sul luogo dell'omicidio, tabulati telefonici e riscontri tecnici sulle modalità del delitto, ma già in questo momento gli indizi che portano al coinvolgimento di due persone come gli esecutori materiali sarebbero già presenti nel fascicolo. Tra tutte il fatto che Eliseo David è stato trovato supino nel letto nel lato in cui era solito dormire. La pressione effettuata sul cuscino non poteva essere portata da una sola persona a fianco del letto a sinistra, ma anche da destra, e quindi necessariamente da un altro carnefice che sarebbe anche salito sul materasso. Supposizioni al momento, che secondo gli inquirenti troveranno pieno riscontro al termine delle analisi. Un delitto risolto insomma, e che ha avuto un grande risalto mediatico tanto che a Conegliano si è recata anche una troupe del programma televisivo Porta a Porta, che dedicherà una puntata alla tragica fine di Eliseo David.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
21/09/2010 - Soffocato, lenta agonia
20/09/2010 - I carnefici dal giudice
19/09/2010 - Doveva morire anche Sally
18/09/2010 - Omicidio, indaga l'Interpol
17/09/2010 - Gia' anticipati 100 mila euro
17/09/2010 - Avevano pianificato tutto
16/09/2010 - Omicidio, arrestata la moglie
16/09/2010 - Delitto di via delle Acacie
16/09/2010 - Una tragedia inspiegabile
16/09/2010 - Narcotizzato e soffocato