Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"I sindaci bloccano il cda, per ragioni politiche"

"LA COLPA NON ╚ NOSTRA"

Replica del Cons. Priula dopo gli attacchi di ieri


TREVISO - (st) “I sindaci pensino al bene dei cittadini” la prima risposta del Consorzio Priula attraverso il presidente Giuliano Pavanetto, all'indomani della polemica sollevata dal primo cittadino di Maserada del Piave, Floriana Casellato, che ha accusato il consiglio d'amministrazione del Consorzio Priula di essere poco presente ed incompetente e ha invitato i suoi membri ad agire oppure a lasciare le poltrone. «Non ci nascondiamo, non nascondiamo il bilancio e non temiamo di essere sfiduciati» dice il presidente Pavanetto che sostiene che il bilancio non è stato ancora approvato solo perchè qualcuno vuole riassegnare le poltrone all'interno del c.d.a. per scopi meramente politici e non per il bene dei cittadini, infatti sembra che i sindaci di sinistra vogliano un rimpasto solo da quando è cambiato il segno dell'amministrazione a Spresiano. Insomma per Pavanetto la colpa non è del c.d.a.ma delle polemiche dell'assemblea consortile che ritardano le attività del Consorzio creando disagi per gli abitanti dei comuni consorziati. Conclude:“ Prima di pensare ai giochi della politica non si dimentichino che stanno giocando con gli interessi dei cittadini.»