Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Nel pomeriggio il vertice tra le parti in Provincia

TRASPORTI, TOCCA ALLE SCUOLE

Non è possibile aumentare il numero delle corse


TREVISO - (mz) Troppo complesso ormai moltiplicare le corse delle corriere, saranno le scuole a cercare di adattare i tempi delle lezioni. In attesa di ridefinire il piano degli orari di viaggio l'anno prossimo. E' questo il compromesso uscito dal vertice svoltosi in Provincia: l'assessore ai Trasporti Michele Noal e la dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale Maria Giuliana Bigardi si sono incontrati con presidi di gran parte degli istituti superiori della Marca e con i manager delle società di trasporto locale. Obiettivo conciliare le lezioni da 60 minuti imposte dal Ministero e le partenze dei bus: molti studenti rischiano di attendere ore prima di poter tornare a casa. La fascia più a rischio è quella delle 14. Le aziende, però, hanno fatto presente che in quel lasso tutti i mezzi disponibili sono già in servizio ed aggiungere ulteriori corse, con relativo personale, è impossibile.

Tocca, dunque, alle scuole. Nei prossimi giorni una serie di ulteriori riunioni ristrette cercheranno di mettere a punto almeno una soluzione tampone per superare l'impasse. Due le ipotesi: decurtare solo le ultime ore (possibilità prevista per esigenze organizzative) e recuperare nei rientri pomeridiani.

Ai nostri microfoni l'assessore provinciale ai Trasporti, Michele Noal e la professoressa Maria Giuliana Bigardi, dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale.