Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Nel pomeriggio il vertice tra le parti in Provincia

TRASPORTI, TOCCA ALLE SCUOLE

Non è possibile aumentare il numero delle corse


TREVISO - (mz) Troppo complesso ormai moltiplicare le corse delle corriere, saranno le scuole a cercare di adattare i tempi delle lezioni. In attesa di ridefinire il piano degli orari di viaggio l'anno prossimo. E' questo il compromesso uscito dal vertice svoltosi in Provincia: l'assessore ai Trasporti Michele Noal e la dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale Maria Giuliana Bigardi si sono incontrati con presidi di gran parte degli istituti superiori della Marca e con i manager delle società di trasporto locale. Obiettivo conciliare le lezioni da 60 minuti imposte dal Ministero e le partenze dei bus: molti studenti rischiano di attendere ore prima di poter tornare a casa. La fascia più a rischio è quella delle 14. Le aziende, però, hanno fatto presente che in quel lasso tutti i mezzi disponibili sono già in servizio ed aggiungere ulteriori corse, con relativo personale, è impossibile.

Tocca, dunque, alle scuole. Nei prossimi giorni una serie di ulteriori riunioni ristrette cercheranno di mettere a punto almeno una soluzione tampone per superare l'impasse. Due le ipotesi: decurtare solo le ultime ore (possibilità prevista per esigenze organizzative) e recuperare nei rientri pomeridiani.

Ai nostri microfoni l'assessore provinciale ai Trasporti, Michele Noal e la professoressa Maria Giuliana Bigardi, dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale.