Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Concessi i domiciliari ad Adele Giordano e al marito

AVVOCATESSA SCARCERATA

Il gip divide però la coppia: lei a Salerno, lui a Treviso


TREVISO – (gp) Concessi gli arresti domiciliari ad Adele Giordano e al marito Alfonso Romano. L'avvocatessa trevigiana, accusata di estorsione per un sexy ricatto compiuto ai danni di Piero Reggini, imprenditore sanmarinese 60enne, ha lasciato il carcere veneziano della Giudecca per sottoporsi alla misura cautelare nella casa dei propri genitori a Salerno. Lascerà il carcere di Santa Bona e andrà invece nell'abitazione trevigiana il maresciallo dell'aeronautica e marito della donna, così come disposto dal gip Silvio Maras, che ha deciso di separare i due coniugi per evitare che abbiano contatti tra loro e che si parlino direttamente. Anche se la gravità del reato rimane, la decisione del giudice ha tenuto conto della personalità dei due indagati, di fatto incensurati e con un lavoro stabile. Accolte quindi le richieste di scarcerazione presentate dai legali della coppia, gli avvocati Roberto Nordio e Stefano Pietrobon, che si dicono soddisfatti per la decisione del gip. Soltanto qualche giorno fa, nell'interrogatorio di convalida dell'arresto, Adele Giordano aveva confessato tutto, sostenendo che le sue azioni erano state frutto di un'obnubilazione a livello mentale, in altre parole un gesto folle. Circostanza che ha sicuramente pesato al momento della decisione di emettere l'ordine di scrcerazione. Il marito invece in aula si era avvalso della facoltà di non rispondere dicendosi però, fin dal momento dell'arresto, estraneo alla vicenda e respingendo le accuse di concorso in estorsione mosse contro di lui.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
06/10/2010 - Sexy ricatto, parla la vittima
05/10/2010 - Domiciliari, Tribunale aspetta
04/10/2010 - Adele Giordano confessa
04/10/2010 - Estorsione a luci rosse?
02/10/2010 - Foto e video compromettenti