Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Concessi i domiciliari ad Adele Giordano e al marito

AVVOCATESSA SCARCERATA

Il gip divide però la coppia: lei a Salerno, lui a Treviso


TREVISO – (gp) Concessi gli arresti domiciliari ad Adele Giordano e al marito Alfonso Romano. L'avvocatessa trevigiana, accusata di estorsione per un sexy ricatto compiuto ai danni di Piero Reggini, imprenditore sanmarinese 60enne, ha lasciato il carcere veneziano della Giudecca per sottoporsi alla misura cautelare nella casa dei propri genitori a Salerno. Lascerà il carcere di Santa Bona e andrà invece nell'abitazione trevigiana il maresciallo dell'aeronautica e marito della donna, così come disposto dal gip Silvio Maras, che ha deciso di separare i due coniugi per evitare che abbiano contatti tra loro e che si parlino direttamente. Anche se la gravità del reato rimane, la decisione del giudice ha tenuto conto della personalità dei due indagati, di fatto incensurati e con un lavoro stabile. Accolte quindi le richieste di scarcerazione presentate dai legali della coppia, gli avvocati Roberto Nordio e Stefano Pietrobon, che si dicono soddisfatti per la decisione del gip. Soltanto qualche giorno fa, nell'interrogatorio di convalida dell'arresto, Adele Giordano aveva confessato tutto, sostenendo che le sue azioni erano state frutto di un'obnubilazione a livello mentale, in altre parole un gesto folle. Circostanza che ha sicuramente pesato al momento della decisione di emettere l'ordine di scrcerazione. Il marito invece in aula si era avvalso della facoltà di non rispondere dicendosi però, fin dal momento dell'arresto, estraneo alla vicenda e respingendo le accuse di concorso in estorsione mosse contro di lui.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
06/10/2010 - Sexy ricatto, parla la vittima
05/10/2010 - Domiciliari, Tribunale aspetta
04/10/2010 - Adele Giordano confessa
04/10/2010 - Estorsione a luci rosse?
02/10/2010 - Foto e video compromettenti