Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Da una storia d'amore a una di persecuzione

MOLESTATA SU FACEBOOK

Lei una 17enne moldava, lui un 21enne cingalese


TREVISO – (gp) Si erano conosciuti come tanti giovani su facebook. Dall'attrazione virtuale erano passati poi a quella reale, tanto da avere una breve relazione. Lei 17enne moldava, lui 21enne cingalese. Una storia d'amore che la ragazza aveva deciso però di troncare qualche mese più tardi. Una scelta che il ragazzo non è mai riuscito ad accettare e da quel momento per la giovane sono iniziati i problemi. Il 21enne ha iniziato infatti a perseguitarla al telefono, a inviarle sms al cellulare e, ovviamente, su facebook, arrivando anche ad aspettarla sotto casa. Una situazione che la ragazza a un certo punto non è più riuscita a gestire e ha chiesto aiuto alla madre. Assieme sono andate alla Polizia per rendere noti i fatti, anche se al momento non è stata formalizzata nessuna denuncia.