Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fiom-Cgil:in piazza contro l'accordo separato

LA MARCIA DEI MILLE

Anche i metalmeccanici di Treviso a Roma


TREVISO - (st) Saranno in mille i lavoratori trevigiani a partire domani mattina di buon ora in direzione Roma per manifestare contro l'intesa separata sulla derogabilità del contratto nazionale siglata con il patto di Pomigliano tra Marchionne, presidente Fiat, Cisl e Uil. Secondo il responsabile della Fiom, la federazione che rappresenta la categoria dei metalmeccanici all'interno della Cgil di Treviso, Elio Boldo “La firma dell'accordo da parte degli altri due maggiori sindacati espone i lavoratori a rischi elevatissimi e aver avvallato strumenti in deroga per la gestione di orari di lavoro, straordinari e retribuzioni non permette di avere certezze reali sul futuro dei lavoratori. «Se dopo la nostra protesta non si muoverà qualcosa – commenta ancora Boldo citando il Segretario generale Cgil Epifani – saremo pronti a scendere di nuovo in piazza a il 27 Novembre». Opinione condivisa anche dai metalmeccanici della Marca: 700 saliranno sulle 15 corriere organizzate dalla Fiom do Treviso, 200 si muoveranno in treno mentre un altro centinaio raggiungerà Roma con i proprio mezzi.