Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aveva cercato di speronare l'auto della fidanzata

STALKING, VA AI DOMICILIARI

Provvedimento per artigiano laziale di 35 anni


TREVISO - (nc) Dopo aver perseguitato per mesi l'ex fidanzata aveva gettato la spugna dando una chiara sterzata alla sua vita: da settembre si era trasferito nel coneglianese a casa di alcuni parenti ed aveva trovato un lavoro. Questo ravvedimento non è però bastato per evitare gli arresti domiciliari disposti dal Gip del Tribunale di Latina nei confronti di un artigiano 35enne, più volte denunciato per stalking. L'uomo, dopo ben 14 anni di fidanzamento con una donna del luogo, era stato lasciato nel giugno del 2009. Per l'ex compagna è cominciata da quel momento una vera e propria persecuzione: insulti, minacce, danni all'auto e pedinamenti. In un'occasione il 35enne avrebbe inseguito e cercato di speronare con la sua auto la vettura dell'ex compagna che si trovava in compagnia di un collega. Dopo la prima denuncia della donna che risale al marzo di quest'anno per l'artigiano era scattato il divieto di avvicinamento. Un provvedimento che è però risultato inutile: il 35enne aveva proseguito a molestare l'amata che lo ha denunciato nuovamente lo scorso 21 agosto. Per cercare di sfuggire al suo passato e per ricostruirsi una nuova vita il 35enne ha prima cercato lavoro all'estero e poi nella Marca trevigiana, nell'abitazione di alcuni parenti. E' qui che la squadra mobile di Treviso lo ha raggiunto per comunicargli la misura cautelare degli arresti domiciliari.