Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Cresce la paura, oltre 70 abitazioni allagate

MOTTA, INCUBO LIVENZA

Livello continua a crescere, argini danneggiati


Situazione a Ponte di Piave - foto vvff MOTTA DI LIVENZA - (nc) Una giornata da incubo per la Marca: ad tenere con il fiato sospeso è in particolare l'opitergino-mottense con il fiume Livenza che continua a crescere e minaccia di rompere gli argini a Motta di Livenza e a Meduna. Stamani si è riunito un vertice speciale alla presenza del Prefetto Aldo Adinolfi. Stato di allerta anche a Cessalto, Gaiarine, Gorgo al Monticano, Mansuè, Meduna di Livenza e Portobuffolè. Grande apprensione anche per quanto riguarda il Monticano. Evacuato in via precauzionale l'ospedale e la casa di riposo di Meduna e Motta di Livenza: trasferiti in altre strutture i pazienti più gravi. Sono 120 gli anziani della casa di riposo e 180 i pazienti che saranno portati in altri istituti. L'operazione si è completata alle 13.45. Impegnate per tutta la giornata ambulanze da Treviso e Mestre e anche le corriere de La Marca per riportare a casa gli studenti dopo la chiusura anticipata degli istituti superiori. Sgomberata anche la caserma Nato del Cimic: uomini e mezzi saranno a breve trasferiti a Portogruaro. Nella stessa zona intanto, a Ponte di Piave e a Zenson, il fiume ha invaso le aree golenali con abitazioni ed automobili che sono finite sott'acqua. Sgomberate una decina di famiglie anche a Salgareda. In una nota intanto la Prefettura ha raccomandato di evitare possibili zone e strade a rischio, in particolare quelle più colpite dalla piena. Intanto il livello del fiume ha raggiunto i 7,44 metri, cresce di 8 millimetri all'ora: nel 2002 raggiunse i 7,50 metri. Cauto ottimismo in serata è stato manifestato dal comandante dei Vigili del fuoco di Treviso, Agatino Carrolo che sta seguendo da vicino la vicenda in collaborazione con il sindaco Paolo Speranzon (in streaming il suo commento). L'avviso per tutti i cittadini è di dormire ai piani superiori: la notte si profila diffiicile.

Galleria fotograficaGalleria fotografica