Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Cna chiede di abolire la norma

"L'ANTICIPO MI ROVINA"

Artigiano di Asolo contro la trattenuta sulle fatture


TREVISO – (mz) “La ritenuta anticipata sulle fatture sta uccidendo la mia azienda”. Il grido d’allarme arriva da un imprenditore artigiano di Asolo, Juri Bianchin, titolare della ditta edile “Nova Restauri”. Sotto accusa la norma, prevista dall’ultima Finanziaria, secondo cui il 10 per cento dell’importo pagato alle aziende per i lavori di ristrutturazione o risparmio energetico, che godono di incentivi fiscali, deve essere versato immediatamente come ritenuta d’acconto Irpef. Le somme andranno poi a conguaglio con la dichiarazione dei redditi dell’anno successivo. Con la crisi attuale e le difficoltà ad incassare, dover anticipare anche 10- 20 mila euro di liquidità rischia però di avere effetti devastanti sui bilanci. “La ritenuta del 10% cancella tutto l’utile, sto lavorando a copertura spese. In questo modo ci stanno mandando in rovina”, denuncia l’imprenditore, sostenuto dalla Cna asolana: secondo l’associazione il problema è comune a moltissime piccole aziende dell’edilizia trevigiana. Senza contare il paradosso, ribadiscono alla Cna, di obbligare a pagare le tasse un anno prima della dichiarazione fiscale. Per questo l’organizzazione chiede di abolire la disposizione.