Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Musiche di Bach, Chopin, Morricone e molti altri

IL QUARTETTO LIBERTY

Omaggio musicale al dottor Gianni Gasparini


TREVISO - (pp) Ha deliziato i presenti, il concerto di musica classica di elevato pregio, eseguito nella bella sala messa a disposizione dalla parrocchiale di S. Pelajo. Questi gli affermati musicisti: -Enrico Pizzati- violino, Bruno Pizzati-chitarra, Silvia Pilla-violoncello, Graziano Pizzati-pianoforte. Per il festeggiato, che di recente ha concluso il suo prezioso lavoro, commozione nel vedere tanti suoi ex colleghi medici, le personalità di arte, industria, e politica, giunti a fargli festa. E’ tuttavia riuscito a trovare le parole per ricambiare l’affetto ai presenti. Sono pochi i Trevisani che non hanno conosciuto il dottor Gasparini. Quasi tutti, prima o poi han dovuto far ricorso alle cure del Pronto Soccorso dell’ospedale Ca' Foncello di Treviso. E lui era lì, era sempre lì, da trent’anni. Aveva nel suo cuore le urgenze; i suoi ammalati gli diventavano cari. Non guardava orari, non disdegnava affatto il faticoso turno di notte. Il detto: “Fare il medico è una missione”, gli si addice proprio. Eccellente e briosa l’esecuzione del concerto. Aperto con un preludio di J.S.Bach per violoncello solo, indovinato corollario all’atmosfera del momento, è proseguito con brani di Rachmaninov, Villa Lobos, Kreisler, Chopin, Pizzati, Morricone, Rota. Bellissimo. “Non capita a tutti i neo-pensionati un così importante saluto” le calde parole di Gianni Gasparini.


Galleria fotograficaGalleria fotografica