Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Procura boccia l'idea dell'Aeroclub di Treviso

INSEGNA SEQUESTRATA?

La scritta "Fliegen macht frei" continua a far discutere


TREVISO – (gp) La Procura trevigiana, dopo le polemiche sollevate dalla comunità ebraica riguardo la scritta sopra il cancello dell'Aeroclub di Treviso “Fliegen macht frei”, che riprende la più tristemente nota “Arbeit macht frei” posta sopra l'ingresso del campo di concentramento di Auschwitz, entra nel merito della questione. "A parte l'ignobile cattivo gusto, c'è anche un'offesa specifica – ha commentato il procuratore capo di Treviso Antonio Fojadelli - Se le cose stanno così provvederemo a far togliere e a sequestrare l'insegna in questione". La provocazione dell'Aeroclub di Treviso contro lo sfratto deciso dell'Enac e della società di gestione Aertre coinvolge così anche gli inquirenti: la Polaria si è infatti recata sul luogo per documentare e procedere all'eventuale sequestro dell'insegna se verrà disposto dalla Procura. (foto da www.tribunatreviso.gelocal.it)