Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

C'è chi pensa di essere avvelenato o pedinato

ESCE DI CASA, SPIATO DAL KGB

113 intasato da minacce "fantasma"


TREVISO - (nc) Trevigiani terrorizzati da minacce inesistenti, da timori che spesso si rivelano infondati, spesso grotteschi e perfino ridicoli. Sono decine gli interventi di questo tipo effettuati dalle volanti della Polizia. C'è chi chiama il 113 perchè crede di essere spiato tra le mura domestiche e si barrica in casa, chi teme di essere avvelenato con il caffè dei bar che frequenta e chi addirittura pensa di essere pedinato dagli agenti segreti del Kgb. Se tutto ciò non comparisse nero su bianco nei mattinali della Questura di Treviso chiunque penserebbe ad uno scherzo ma così non è. L'ultimo curioso intervento in ordine di tempo risale alla notte tra domenica e lunedì. Un 34enne trevigiano di origini brasiliane chiama terrorizzato il 113 poco dopo le 7.30 raccontando che nel cuore della notte era stato sorpreso nella sua stanza da letto da un fantomatico rapinatore armato di pistola. La Polizia non ha però rinvenuto nessun segno di effrazione. Spiazzante la giustificazione del cittadino agli agenti: il fantomatico bandito si sarebbe materializzato attraverso il muro e di lui sarebbe stato visibile solo il braccio che impugnava l'arma. Insomma più un caso da X files che da squadra volente della Questura. Un altro curioso episodio riguarda un distinto signore trevigiano, convinto di essere intercettato quando parla al telefono: l'uomo sarebbe così convinto di questa tesi che per effettuare una telefonata avrebbe chiesto in prestito il cellulare ad un extracomunitario, pagandolo 5 euro.