Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Condanna a 3 anni e 8 mesi, senza patente per 6 anni

CAPRETTA: PENA ESEMPLARE

Il padre di Serena: "La giustizia è un'altra"


TREVISO – (gp) “La legge è una cosa ma la giustizia è un'altra”. Parole di Ezio Del Fabbro, il padre della piccola Serena, 5 anni, investita sulle strisce pedonali e uccisa il 9 luglio scorso in via San Pietro a Valdobbiadene da Valentino Capretta, il 21enne di Valdobbiadene che è stato condannato per omicidio colposo aggravato e omissione di soccorso a 3 anni e otto mesi di reclusione, all'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni e alla sospensione della patente di guida per 6 anni. Una condanna esemplare, vicina alle richieste del sostituto procuratore Francesca Torri che di anni di reclusione ne aveva chiesti 4, e distante da quelle che erano le intenzioni della difesa del giovane, rappresentata dall'avvocato Cristiana Polesel, che puntava ad ottenere quanto meno le attenuanti generiche a fronte del risarcimento danni elargito dall'assicurazione alla famiglia di Serena Del Fabbro, e quindi una pena più lieve. Decisiva per la sentenza pronunciata dal giudice Michele Vitale è stata la perizia depositata nella scorsa udienza dall'ingegnere di Sandonà di Piave Pierluigi Zamuner: secondo i risultati delle analisi svolte Valentino Capretta stava viaggiando, in pieno centro abitato, a una velocità compresa tra i 75 e i 100 chilometri all'ora, ben al di sopra del limite consentito, e se il giovane avesse posto in essere una manovra correttiva, anche a quella velocità, avrebbe potuto evitare l'ostacolo. Una morte che quindi poteva essere evitata. Ai nostri microfoni il commento alla sentenza del padre della piccola Serena, Ezio Del Fabbro, e del legale di Valentino Capretta, l'avvocato Cristiana Polesel.


Galleria fotograficaGalleria fotografica

 

Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
19/11/2010 - Capretta correva troppo
27/09/2010 - Capretta, niente sentenza
04/08/2010 - Il pirata torna a casa
03/08/2010 - Processo al pirata
15/07/2010 - "Non li chiamo incidenti"
12/07/2010 - Capretta respinge le accuse
11/07/2010 - Lutto cittadino per Serena
10/07/2010 - Investe e uccide bimba