Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fonti:"Sciopero, se non si trova a breve una soluzione"

RACCOLTA CARTA"A MANO"

Conegliano, proteste dai dipendenti di Savno e Sit


TREVISO - (st) Costretti a raccogliere la carta con dei sacchetti che si rompono e non attraverso il tradizionale e diffuso sistema del bidone carrellato, costretti, per non dover fare il lavoro due volte, a mettere le mani sotto il sacchetto rischiando anche di farsi male; questa è la situazione in cui lavorano gli operatori delle aziende Savno e Sit che si occupano della raccolta rifiuti in molti Comuni del coneglianese. “Il caso era stato segnalato in precedenza ma nessuna risposta è ancora arrivata dalla Prefettura e dai Comuni (che concretamente possono fare qualcosa) e tanto meno dalle due aziende incriminate” commenta Maurizio Fonti, segretario generale Fit-Cisl di Treviso che aggiunge: “Ieri è stato dato il via alla procedura di raffreddamento, una procedura necessaria prima di un eventuale sciopero, che si farà se il tavolo di lavoro con Fit-Cisl, sindaci e Prefetto per trovare una soluzione alla questione non si terrà entro dicembre”.