Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Laura Puppato contro chi ha lo giudicato ingiustamente

YARA, SCARCERATO FIKRI

Il 22enne marocchino ora potrebbe chiedere i danni


TREVISO - Dalle ore 14 Mohammed Fikri, il marocchino residente a Montelluna fermato nei giorni scorsi per la vicenda della scomparsa di Yara Gambirasio, è un uomo libero. Il magrebino, dopo la decisione del gip Vincenza Maccora, ha potuto lasciare il carcere di Bergamo da cui è uscito attraverso un'uscita secondaria per evitare giornalisti e telecamere: sconosciuta la sua destinazione, probabilmente Montebelluna. Nei suoi contronti continueranno le indagini: gli inquirenti sono convinti infatti che il 22enne abbia comunque avuto un ruolo nella vicenda. Ad ogni modo non mancano dai oggettivi che con ogni probabilità lo scagionano dall'aver materialmente rapito la ragazzina: quando Yara sparì Mohammed si trovava in compagnia del suo datore di lavoro, Roberto Benozzo ed inoltre il viaggio per Tangeri era già stato programmato da tempo. Se la comunità di Montebelluna, in apprensione per la vicenda può tirare un sospiro di sollievo, a Brembate proseguono le ricerche di Yara. Un incubo per ora senza fine. Intanto il legale del 22enne ha fatto sapere che chiederà i danni per l'ingiusta detenzione. Sulla vicenda interviene Laura Puppato, capogruppo in regione per il Pd ed ex sindaco di Montebelluna: ascolta l'audio.