Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Opera attesa da anni, dedicata alle vittime della strada

A/28, APRE CASELLO DI GODEGA

Stamani il taglio del nastro con Zaia, Chisso e Muraro


GODEGA - (st)  Si è tenuta oggi la cerimonia ufficiale d'apertura del casello autostradale della A28 a Godega di Sant'Urbano, un opera attesa da ben 36 anni che rappresenta una tappa ulteriore del collegamento tra Conegliano e Sacile. Al taglio del nastro del casello a sette piste, costato 6 milioni di euro e intitolato alle vittime della strada, hanno partecipato il Governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, il Presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro e l ’assessore regionale alle politiche della mobilità Renato Chisso che ha affermato: “Alla fine del 2015 sul versante delle infrastrutture stradali il Veneto sarà alla pari della Baviera, recuperando una carenza storica - e aggiunge - Quando si fanno interventi di questo genere dobbiamo anche ricordare le persone che hanno perso la vita proprio perché queste opere non c’erano”. Luca Zaia ha aggiunto: "Aprire questa autostrada, e oggi il casello di Godega di Sant’Urbano, ha soprattutto un senso di civiltà e di rispetto della vita umana. Noi, lo ripeto, dovremmo semplicemente scusarci con i cittadini perché ci abbiamo messo quarant’anni a portarla a termine. Il senso dell’opera è che oggi siamo qui anche a commemorare Emanuela Dan, una delle tante vittime di una viabilità inadeguata e insicura il cui traffico oggi possiamo drenare su una strada dedicata”.


Galleria fotograficaGalleria fotografica