Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Derubato il negozio "Bottaro" di via Pescheria

LADRO FERMATO DA CLIENTE

Azionbe coraggiosa di un 52enne, ucraino arrestato


TREVISO - Ladro scoperto spinge a terra la commessa ma viene bloccato da un altro cliente che per fermarlo si procura una lesione ad una mano guaribile in sei giorni. Protagonista di questa vicenda ed autore di questo gesto, senza dubbio di grande civiltà e coraggio, è stato giovedì sera un 52enne di origini genovesi ma da tempo residente nella Marca. L'uomo non ha esitato a bloccare prima dell'arrivo della Polizia un ucraino 32enne che si stava dando alla fuga dopo aver derubato il negozio Bottaro di via Pescheria. La titolare 44enne del negozio e la commessa, un 47enne, si erano rese conto degli strani movimenti dello straniero che aveva furtivamente infilato in un borsone asciugamani, federe ed altra refurtiva per un valore di oltre 400 euro. Quando lo straniero stava per uscire dal negozio la commessa gli si è parata davanati ricevendo però uno spintone dal ladro. Vista la scena il cliente è intervenuto e ne ha permesso l'arresto: con sè aveva anche un altro maglione, trafugato poco prima dal negozio Pinarello. Pluripregiudicato per furti, Andrei Dibrov, questo il nome dell'ucraino, vanta numerosi alias e precedenti: attualmente si trova in carcere a Santa Bona ma per lui, clandestino, si profila l'espulsione.