Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestato Antonio Dall'Antonia, 71enne di San Fior

UBRIACO A MEZZOGIORNO

Beccato alla guida con 3 g/l, colpisce un carabiniere


GODEGA SANT'URBANO – (gp) Gli ubriachi al volante non sono sempre giovani, spericolati e beccati nelle sere del weekend dopo aver fatto le ore piccole. I pericoli lungo le strade ci sono anche in pieno giorno. Ne sanno qualcosa i carabinieri di Conegliano che hanno pizzicato un 71enne di San Fior, Antonio Dall'Antonia, pensionato e con precedenti penali alle spalle anche per reati specifici in violazione al codice della strada, mentre al volante della sua Nissan 200 stava zigzagando a mezzogiorno lungo la Pontebbana a Godega Sant'Urbano. Fermato dai militari l'uomo è risultato avere nel sangue un tasso alcolico di 3 g/l, sei volte superiore al limite di legge e alla soglia del coma etilico. Immediato il ritiro della patente e il sequestro dell'auto che verrà poi confiscata, azioni che hanno scatenato l'ira dell'uomo che ha sferrato un pugno in pieno volto al carabiniere che stava scrivendo il verbale di sequestro. Un gesto che oltre alla denuncia per guida in stato d'ebbrezza, gli è costato l'arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.