Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sconfitta in casa al tie break dai francesi del Tours

SISLEY, TONFO EUROPEO

Champions a rischio: decisive le ultime due gare


BELLUNO - Sisley al match decisivo della Champions, di fronte al solito caldo pubblico di Belluno (quasi 2000 spettatori), contro i francesi del Tours, vincitori all’andata per 3-2. Parte 4-1 la squadra orogranata nel primo set, con muro e difesa che funzionano bene, ma i francesi tornano sotto (4-3), prima dell’ace del 6-3 di Bjelica. Ma come da tradizione del volley francese in era “rally point” il Tours inizia a macinare difesa e con pazienza risale fino al 7-7 con un muro di D’Almeida. Una botta di Horstink, chiamato spesso e volentieri in causa da Bonfinfante (Pierre Pujol nemmeno in panchina, rimasto a Treviso per accertamenti alla mano “fredda”), manda le squadre al primo t.o. tecnico sull’8-7. Piccolo allungo trevigiano (12-9) con Bjelica scatenato a muro. Si vede anche Maruotti (14-10), poi 15-12 con Fei addirittura ad alzargli la “pipe”. Al secondo t.o. tecnico è 16-13 per Treviso, sempre avanti nel set. Tours difende alla grande e gli orogranata non si riescono a scrollare di dosso gli avversari. 17-15 con un punto di De Togni (in sestetto-base), prima del time out chiesto da Piazza. Qui nasce un break (errore di D.Konecny senza muro) per il 19-15 trevigiano. Anche Fox Fei (6 punti nel set con il 62%) comincia a far pesare la potenza del suo braccio, due punti in fila ed è 21-16. I francesi ci provano con Ngapeth, ma è l’allungo decisivo e la Sisley chiude il primo set 25-20.
Nel secondo set un Farina ispirato come domenica scorsa inizia dando spettacolo in difesa, ma la gara è ancora equilibrata e al t.o. è 8-7 Treviso. Il primo vantaggio francese della partita arriva sul 10-11, poi si resta in equilibrio fino al 12-14 firmato da David Konecny, mentre Piazza avvicenda Horstink (ben sotto il 50% in attacco e in ricezione) con Kovar. Sbaglia Bjelica ed è 16-19, entra Bontje per il serbo in prima linea, poi un errore di D.Konecny contestato dai francesi (palla sull’asta) rimette Treviso a -1 prima del pareggio di Kovar a quota 19. Rientra Bjelica, ma si va a braccetto fino al 23 pari. Il primo set point è per Tours, e Maruotti per due volte non riesce ad annullare, mandando out il pallone del 23-25: 1-1.

Inizio veemente per Treviso nel terzo set, subito 8-4 con Kovar, Maruotti e De Togni a mettere punti pesanti, poi 14-10 e 16-13 con Kovar ancora a segno prima del secondo time out tecnico, con Treviso che sembra poter scappare via, ma i francesi sempre in qualche modo attaccati al match con grande applicazione in difesa. Infatti dopo il mini-riposo i francesi piazzano il break di 3-0 che rimette in equilibrio il set, 16-16 e tutto da rifare. Il rumeno Olteanu va out, mini-allungo sul 20-18, poi muro sanguinoso di Bjelica per il 21-19. Un errore in combinazione tra Fei e Boninfante regala la parità a quota 22 ai transalpini, sul 23-22 (veloce di De Togni) entra Papi in seconda linea, ma ancora Ngapeth da posto 4 schiaccia il 23-24, set point per Tours e Treviso regala il set con De Togni che manda out il primo tempo: 23-25, e 1-2, set contraddistinto da troppi errori nel finale dei padroni di casa (44% in attacco nel set).

Quarto e decisivo set, si combatte duramente fin dal primo punto, con le due squadre a caccia di punti decisivi in prospettiva-qualificazione (ieri Belgorod ha conquistato il primo posto nel girone battendo 3-1 il Fenerbache). Succede poco fino all’8-7 per la Sisley del primo time out tecnico, siglato dal solito Fei. Si resta in equilibrio per tutta la fase centrale, con Fei infarcito di palloni dopo un terzo set soltanto da 2/9 in attacco. Fox non sbaglia, ma nemmeno i francesi e un ace del regista brasiliano Redwitz regala il 15-16 a un tours determinato a fare bottino pieno. Muro di P. Konecny per il 16-17, poi Bontje bene dal centro, ennesima parità a quota 18, prima del doppio errore di Ngapeth e D.Konecny che danno il 21-19 a Treviso, mini-break. Ma non basta, Bonfinfante invade (proteste trevigiane) ed è ancora aggancio 21-21. Un’incredibile schiacciata di Bjelica che si traveste da schiacciatore e colpisce da posto 2 manda avanti Treviso 23-21. Redwitz di prima e un muro di Ngapeth, continua il tira e molla, ancora 23-23, poi è Fei da zona 4 a mandare al set point Treviso (24-23), subito annullato da Ngapeth. E’ battaglia vera, Treviso ha altri tre set point con Kovar “caldo” (3 su 3 su palle difficili), ma non chiude, 27 pari. La Sisley chiude al quinto set point con un colpo “mani e fuori” di Fox Fei, 29-27, e come la settimana scorsa in Francia è tie break.

Quinto set, l'ennesimo tie break della stagione inizia con ancora Kovar protagonista (14 punti alla fine con il 54%) delle fasi iniziali (2-2), poi due errori Sisley di Fei e dello stesso Kovar danno il 3-5 ai francesi, ma Fei risponde bene 5-6, poi Olteanu colpisce 5-7, ma Fei è sempre lì ed è parità 7-7. Break di 3-0 completato da un bel muro di Maruotti per l’8-7. Fei colpisce ancora 9-7, poi Konecny, ma Kovar in pipe sigla il 10-8. Ma Tours non ci sta e riaggancia a quota 10. Parziale di 4-1 per Tours con P. Konecny che attacca e mura per il vantaggio 11-12. Ancora 13 pari, poi Treviso con Kovar (bella la sua gara) annulla il primo match point, ma alla fine è Ngapeth per i transalpini a dare il 14-16 e l’ennesima beffa al tie break per Treviso: 2-3.
Ora in classifica Belgorod saldo a 10 punti in vetta, segue Tours a 6 punti, Sisley e Fenerbahce a 4. Ultime speranze di qualificazione quindi nelle due gare che rimangono, il 5 gennaio a Belgorod e il 12 ancora a Belluno contro il Fenerbahce Istanbul.