Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Da Treviso si parte alla volta di Roma, tutti in piazza

STUDENTI, ANCORA PROTESTE

Due striscioni a Porta San Girolamo contro la riforma


TREVISO - (st) “Da Roma a Treviso non avrete mai la nostra fiducia” e “Tutti uniti famo paura” sono i due striscioni che i ragazzi di Coordinamento Studentesco di Treviso hanno appeso oggi a Porta San Girolamo mura e visibili dal Put per ribadire anche ai propri concittadini la loro forte disapprovazione verso un testo normativo che li riguarda. Alla vigilia del voto in Senato relativo all'approvazione della tanto contestata riforma scolastica ed universitaria firmata dal ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini, anche gli studenti di Treviso continuano a far sentire la loro voce: partirà infatti anche un pullman carico di lavoratori, studenti e precari alla volta della capitale visibile. Il ddl che cambierà il modo di fare scuola in Italia sembra ormai prossimo a diventare effettivo, dopo l'approvazione di Montecitorio di oggi, domani mercoledì 22 dicembre, il testo andrà ai voti a Palazzo Madama.

 

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica