Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Obiettivo futuro, indipendenza da dividendi Unicredit

2011 DI LACRIME E SANGUE

Cassamarca, accorpate le società, da sei a due


TREVISO - Un 2011 all'insegna dell'austerità per Fondazione Cassamarca dopo il pesante taglio ai dividendi Unicredit: l'obiettivo finanziario per il futuro, secondo il presidente, l'onorevole Dino De Poli, è poter continuare tutte le attività con più indipendenza dai fondi dell'istituto finanziario. Intanto Cà Spineda si trova a dover gestire la più grave crisi della sua storia, acuita anche da un'esposizione bancaria che per la Holding “Fondazione Cassamarca” ammonta a 20 milioni di euro. Le contromosse, già studiate negli ultimi mesi, saranno la cessione della villa di Cà Zenobio a Santa Bona, l'affitto del Palazzo dell'Umanesimo Latino e di una parte della tenuta di Ca' Tron mentre per l'ex tribunale da tempo si lavora per una cessione a Stefanel. La multinazionale dell'abbigliamento potrebbe infatti stabilire proprio in piazza Duomo la sua sede di rappresentanza o lasciare spazio alla creazione di un albergo, soluzione da sempre caldeggiata dallo stesso De Poli. Intanto le sei società che componevano Fondazione sono state accorpate in due sole realtà: la “Teatri e Umanesimo Latino spa” e la “Appiani e attività immobiliari” che avrà per amministratore delegato Piero Semenzato. Per ora comunque gli oltre 70 dipendenti di Fondazione possono tirare un sospiro di sollievo: i tagli al personale per ora previsti saranno minimi, 4 forse 5 unità.