Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sgomberate le aree golenali, il picco nella notte

MALTEMPO, TORNA LA PAURA

Piave e Livenza di nuovo a rischio straripamento


TREVISO - Le precipitazioni, le alte temperature di queste ore ed il rapido scioglimento della neve in quota: la Marca proprio in queste ore che precedono il Natale è nuovamente in stato di allerta maltempo con Piave e LIvenza che salgono velocemente e frane in tutta la pedemontana. Una situazione speculare e del tutto simile a quella dello scorso primo di Novembre. L'ondata di piena del fiume Piave che raggiungerà il suo picco massimo in tarda serata costringerà molti cittadini a trascorrere il Natale lontani dalle proprie abitazioni che rischiano nuovamente di essere invase dall'acqua: è il caso ad esempio di Sant'Andrea di Barbarana a San Biagio di Callalta, la località simbolo dell'ultima alluvione. Preoccupa anche il Livenza che è salito a Motta a quota 4,35 (il primo novembre era giunto a 7,84): anche qui la situazione è tenuta costantemente sotto controllo.