Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Sono un barista triestino e tre dominicani

COCAINA, QUATTRO IN MANETTE

Arrestati a Natale, summit in stazione a Montebelluna


MONTEBELLUNA - (nc) La cocaina arrivava direttamente da Santo Domingo, in ovuli ingoiati da insospettabili donne caraibiche che eludevano così i controlli negli aeroporti del Nordest: poi la polvere bianca veniva smerciata tra il montebellunese ed il territorio triestino. Sgominata dai Carabinieri un'organizzazione dedita allo spaccio di cocaina con a capo un barista triestino, il 51enne Paolo Stricca e tre dominicani di 56, 34 e 40 anni: per tutti le manette sono scattate nel pomeriggio di Natale. I quattro si erano infatti dati appuntamento alla stazione ferroviaria di Montebelluna. E' qui che è scattato il blitz dei militari che hanno sequestrato 72 grammi di cocaina in ovuli e quasi 4mila euro in contanti con cui Paolo Stricca avrebbe pagato la droga, da smerciare poi a Trieste. I tre dominicani, regolari, risultano tutti incensurati: un 40enne, residente a Pederobba, aveva già pronto un biglietto per fare ritorno in patria e rifornirsi di polvere bianca. Gli altri due caraibici sono altri due insospettabili: un 56enne negoziante di Quero ed un operaio 34enne residente a Ronchi dei Legionari. Da tempo, stando alle indagini, la banda preparava questo summit di Natale, convinti di poter agire indisturbati per la festività. Le indagini ora proseguiranno per scoprire la vasta rete di corrieri e spacciatori che comprendeva anche Nicola Bonora ed il nigeriano Afari Kwaku Yeboah, arrestati a Montebelluna lo scorso 19 novembre. Proprio da questa operazione avevano preso avvio le indagini.