Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Proteste e superlavoro per Ats

FOGNE INTASATE PER LE PIOGGE

Treville: falda troppo alta, gli scarichi non ricevono


CASTELFRANCO V.TO - Troppe piogge, straripano le fogne. A Castelfranco Veneto, le fognature stanno creando non pochi problemi. Tutta colpa delle precipitazioni sovrabbondanti dello scorso novembre, spiega Ats, la società che gestisce la rete di scolo. L'eccezionale quantità di acqua caduta ha provocato, dai primi giorni di dicembre, un innalzamento di circa tre metri della falda freatica, ora pari al livello campagna. Questo impedisce un normale deflusso degli scarichi o peggio, tanto più in quelle abitazioni dove gli allacciamenti si trovano in seminterrati o in locali al di sotto del suolo, magari senza valvole di non ritorno. L'emergenza, secondo l'azienda, è dovuta al carico d'acqua concentratosi nell’impianto di sollevamento presente a Treville: di norma la struttura deve far fronte ad una portata della rete fognaria di intorno ai tremila litri (circa 250 litri pro capite per 1.000-1.500 abitanti); di colpo è ha dovuto smaltire, sia pure con l’ausilio di attrezzature esterne, un volume pari a circa 35.000 abitanti. Ats, che gestisce la rete del comune castellano dall’aprile 2010, assicura di aver messo all'opera fin da subito i propri tecnici e continua a tenere sotto controllo costante la situazione.