Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

26enne, guidava un'Apecar con un tasso di 3 gr/l

UBRIACO E DROGATO ALLA GUIDA

Fermato dai Carabinieri a Nervesa un 21enne


NERVESA - (nc) Sfreccia con la sua auto di fronte ad una gazzella dei Carabinieri e posteggia la sua auto sotto casa con un testacoda degno di Sebastian Loeb. Non il miglior modo per passare insosservato quello scelto da un neopatentato 19enne di Nervesa, pizzicato alla guida ubriaco e sotto effetto di sostanze stupefacenti. Il giovane, poco dopo le 20.15 stava transitanso lungo la Schiavonesca a Nervesa: nei pressi dell'osteria “Montello” una radiomobile dei Carabinieri stava effettuando dei controlli di routine nella giornata del 31 dicembre. Il giovane al volante della Lancia Y del padre è sfrecciato ad altissima velocità di fronte alla pattuglia e poco dopo ha imboccato la via che porta al parcheggio del condominio in cui abita. Qui il posteggio “spettacolare” che ha convinto i militari a vederci chiaro: l'alcooltest ha rivelato un tasso alcolemico pari a 1,10 gr/l mentre successivi esami effettuati in ospedale hanno rivelato la presenza nel sangue di sostanze cannabinoidi. Per il 19enne inevitabile il ritiro della patente. Stessa sorte, sempre nella serata di San Silvestro, per un 26enne di Vittorio veneto: fermato verso le 22 alla guida del suo Apecar, ha fatto registrare un tasso alcolemico di 2,97 gr/l. Una terza patente è stata requisita sempre nel vittoriese anche ad un 27enne marocchino, al volante di una Opel.