Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Già 15 persone dai carabinieri di Castelfranco

IN CODA PER LA REFURTIVA

Torna ai proprietari il bottino della banda dei furti


CASTELFRANCO – (gp) Sono già una quindicina le persone che si sono recate presso la stazione dei carabinieri di Castelfranco Veneto per recuperare ciò che gli era stato portato via dalla banda di ladri messi in carcere dagli stessi militari che, oltre ad averli assicurati alla giustizia, hanno scoperto il loro “caveau”. Oltre 150 mila euro il valore dei 410 pezzi tra gioielli, televisori, telecamere, consolle Playstation, fotocamere e i-Phone ma anche capi di abbigliamento di valore, profumi e borse che sono tornati in mano ai legittimi proprietari. I Carabinieri di Castelfranco Veneto hanno recuperato la refurtiva in parte a Quinto e in parte a Resana, in un'abitazione di via Giorgione di dove vivono il 23enne F.G. e la 25enne A.G., cugino e sorella di Blerim Baku, albanese di 32 anni, capo dell'organizzazione criminale finito in manette con altri 4 suoi connazionali. I due custodi del tesoro della banda sono stati denunciati per concorso in furto aggravato. Interrogati invece dal gip Silvio Maras i cinque componenti della banda che si sono avvalsi della facoltà di non rispondere e rimangono rinchiusi nel carcere di Santa Bona.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
05/01/2011 - Raffica di furti, presi