Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Comune promuove corsi per cento donne

AUTODIFESA PER LE TREVIGIANE

Per fronteggiare anche le molestie psicologiche


TREVISO - (mz) Insegnare a fronteggiare non solo un’aggressione fisica, ma anche altre forme di violenza: molestie e persecuzioni, come lo stalking. E ad affrontare e superare le conseguenze psicologiche di un brutto incontro. E’ questa la novità del corso di autodifesa proposto dal Comune alle donne trevigiane: così, a maestri ed istruttori di arti marziali, si affiancheranno anche avvocati, medici, psicologi. Le lezioni, una decina, a cadenza settimanale, partiranno dalla metà di febbraio: disponibili un centinaio di posti, una trentina per ognuno dei tre corsi previsti, riservati a ragazze e signori residenti a Treviso. Cà Sugana, tramite gli assessorati al Sociale e alla Sicurezza ha stanziato duemila euro, per contenere al minimo il costo di iscrizione. Orari e sedi precise saranno presto pubblicate nel dettaglio sul sito del Comune, a cui le interessate possono rivolgersi per le modalità di partecipazione. L’obiettivo non è quello di addestrare ad usare mosse per stendere un potenziale bruto, cosa impossibile nella breve durata, ma promuovere una cultura della sicurezza, partendo dalla consapevolezza del proprio corpo e delle sue capacità. In modo, se possibile, di prevenire le situazioni a rischio. La parte “pratica” sarà curata da tre società sportive trevigiane: Ren Bu Kan, Judo Treviso e Sporteam Treviso, con i maestri Ofelio Michielan, Vincenzo De Carlo e Vittorio Casellato. Ai nostri microfoni l'assessore al Sociale Mauro Michielon, quello alla Sicurezza Andrea De Checchi e il maestro Vittorio Casellato.