Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Inutile demagogia: dipende tutto da una legge del '49"

LA STATUA DELLA DISCORDIA

Il Ministro Galan risponde a Franco Manzato


SUSEGANA - (st) La polemica sui centomila euro per una statua che andrà ad abbellire una succursale periferica del Ministero delle Politiche Agricole, a Susegana, non si ferma. Si tratta di inutile demagogia secondo il Ministro Gianfranco Galan quella dell' assessore regionale Franco Manzato che ha sollevato la questione dell'opera che andrà ad adornare la sede dell'Ispettorato Centrale della Tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari per l'appunto, a Susegana. “Scandalo inesistente perché - commenta il Ministro delle Politiche Agricole - quei 100 mila euro provengono da un dispositivo di legge in vigore in Italia dal 1949. La costruzione dell’edificio di Susegana ha attraversato le stagioni politico-amministrative di quattro Ministri: Alemanno, De Castro, Zaia e Galan, e nessuno di costoro era chiamato a firmare un bel niente, dato che si trattava, amministrativamente parlando, dell’applicazione di una legge dello Stato”. La statua è stata commissionata attraverso un bando pubblico che mette a disposizione la cifra di centomila euro, che con i tempi che corrono pare a molti un po' troppo cospicua per un arredo vista la crisi, i fallimenti delle aziende, la disoccupazione giovanile alle stelle. Tale bando è stato vinto da uno sculture di Sernaglia della Battaglia. “Inutile- conclude il Ministro Galan- tirare in ballo Luca Zaia, se si vuole speculare su quei 100 mila euro, con l’identico criterio demagogico, possiamo batterci per chiedere di tagliare qualcosa agli stipendi di politici, medici, infermieri, assessori e consiglieri regionali e provinciali e molti altri senza per questo chiamare in causa di continuo la raccolta dei fondi pro-alluvionati”.