Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venti esemplari a terra in via Veneto a Conegliano

UCCELLI MORTI COME IN USA

I volatili inviati all'Istituto Zooprofilattico per analisi


CONEGLIANO – (gp) Finora sembravano storie da fantascienza e i casi di mrie inspiegabili di uccelli avevano toccato soprattutto gli Stati Uniti, in particolare in Arkansas, ma non erano state risparmiate anche altre zone del mondo. E ora anche Treviso si aggiunge a questa lista di morti “strane”: Conegliano infatti si è risvegliata con una ventina tra tortore, stornelli e merli senza vita per strada. E' successo in via Veneto dove l'amministratore di un condominio a pochi passi dal centro ha avvertito l'Usl 7 per l'inspiegabile decesso di così tanti volatili tutti insieme. Essendo superiore a dieci il numero di uccelli morti, come stabilito dalle disposizioni regionali in materia di influenza aviaria è stata disposta la raccolta dei volatili e il loro invio presso l'Istituto Zooprofilattico di Legnaro per le analisi del caso. Le prime ipotesi avanzate dagli specialisti parlerebbero di un virus, anche se la certezza si avrà soltanto dopo gli esiti degli accertamenti.