Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Caccia alla banda di giovani aggressori

AGGREDITI, INDAGA LA DIGOS

Tre 20enni malmenati nei pressi del bar "Mai tardi"


TREVISO - (nc) Tre giovani 20enni sono rimasti feriti nel corso di una maxi-rissa scoppiata nella notte tra sabato e domenica nei pressi del bar “Mai tardi” di Borgo Mazzini. Secondo quanto riferito dai ragazzi alla Polizia giunta sul posto su segnalazione di alcuni presenti, il gruppetto degli aggressori, composto da 6-7 giovani, avrebbe prima inveito contro di loro per poi passare alle vie di fatto. Calci, pugni, un pestaggio in piena regola prima di darsi alla fuga in direzione di porta San Tomaso e quindi viale Vittorio veneto. Sull'episodio indaga ora la Digos della Questura di Treviso che ha già raccolto le testimonianza dei tre ragazzi: per le modalità dell'aggressione, senza nessun apparente motivo scatenante, non si esclude che alla base dell'episodio possano esserci motivi politici.