Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Da Re: "Certe cause sismiche o geologiche"

BOATI, CRESCE LA PAURA

Ispezionata centrale di Nove, nessun coinvolgimento


VITTORIO V.TO - (nc) Boati simili ad esplosioni sul Fadalto, fragorosi rumori provenienti dalla montagna che terrorizzano e agitano le notti dei residenti: a Vittorio veneto la situazione si ripete da settimane e le cause restano un mistero, un giallo ancora inspiegabile. Stamani sul tema si è tenuto un vertice alla presenza del sindaco Gianantonio Da Re, dei vertici di Enel, dei vigili del fuoco e del Corpo Forestale per fare chiarezza sul fenomeno. Per ora si escludono responsabilità di sorta per quanto riguarda la centrale Enel di Nove che è stata ispezionata. Lavori di ordinaria manutenzione sono in corso ma non c'è nessun collegamento con i boati. I tecnici e l'amministrazione comunale di Vittorio veneto vogliono comunque vederci chiaro ed hanno chiesto formalmente aiuto a Regione e Ministero per capire come procedere. Intanto del caso sarà interessato il dipartimento nazionale della Protezione civile. Prosegue in queste ore intanto l'indagine dei tecnici per appurare eventuali cause naturali: monitorato il territorio e verificati orari e dati relativi ai boati. Per ora l'ipotesi più ventilata resta quella di lievi movimenti sismici dovuti alla vicinanza con il Friuli. Ai nostri microfoni interviene il sindaco di Vittorio veneto, Gianantonio Da Re.