Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Volpago, "colpo" al Cerd, tre romeni nei guai

REGALA CELLULARE RUBATO

Ricettazione, denunciati fratello e sorella di Susegana


TREVISO - Un 20enne di Susegana regala un telefonino rubato alla sorella 22enne ed entrambi finiscono nei guai, denunciati dai Carabinieri per ricettazione. Il cellulare, un samsung del valore di poche centinaia di euro, era stato rubato a settembre ad una 18enne di Preganziol durante una serata alla discoteca “New York jazz” di San Biagio di Callalta. A distanza di oltre 4 mesi i militari sono riusciti a rintracciare chi ora utilizzava il telefono, cioè la sorella 22enne del giovane che si era procurato l'apparecchio. Ci sono probabilmente dei debiti alla luce della maxi-rissa scoppiata sabato sera ad Altivole nei pressi di un condominio di via Pasubio tra quattro romeni, tutti operai di 41, 24, 23 e 24 anni. Ad avvertire i Carabinieri sono stati alcuni residenti che hanno assistito alla disputa degli stranieri che si stavano colpendo violentemente con calci e pugni. Fermati dai militari e portati in caserma a Castelfranco per tutti è scattata una denuncia per rissa, per due anche il deferimento per essersi rifiutati di dare le proprie generalità. A smascherarli gli esami delle impronte digitali. Altri tre romeni residenti a Spresiano, una donna 43enne ed i nipoti, un giovane 18enne ed una 22enne sono stati denunciati per un furto commesso ai danni del Cerd di via Indipendenza a Volpago del Montello. I tre nel pomeriggio di domenica avevano scavalcato la recinzione e poi caricato all'interno di un furgone Ford Transit tre copertoni usati ed un vecchio tappeto: i Carabinieri hanno fermato i ladri all'esterno del bar “701” di Selva del Montello. Denunciata per furto anche una coppia, lui moldavo 41enne, lei 42enne ucraina: i coniugi si sarebbero resi responsabili di alcuni furti ai danni dell'ipermercato Panorama di Villorba. L'ultimo oggetto trafugato, un caricabatterie, gli è stato fatale. Le immagini delle telecamere a circuito chiuso testimoniano diversi furti della coppia negli ultimi giorni. L'uomo avrebbe cercato di giustificarsi dicendo che da tempo è in cassa integrazione e cerca così di sbarcare il lunario.