Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Armi confiscate ad un cacciatore

ODERZO, SPARI DAL GIARDINO

Denunciato 60enne pensionato di Oderzo


ODERZO - Sparava agli uccelli dal giardino di casa, esplosioni frequenti che avevano allarmato i vicini che impauriti non hanno potuto far altro che chiamare i Carabinieri. Accade nella frazione di Rustigné ad Oderzo dove un cacciatore 60enne è stato denunciato dai militari per esplosioni pericolose ed uccisione di animale. Il pensionato infatti, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, si procacciava la cacciagione comodamente dal giardino di casa. Per l'uomo è scattato il ritiro della carabina utilizzata ed una segnalazione alla Prefettura che provvederà a revocare la licenza di detenzione di armi. Sempre in materia di armi e sempre nell'opitergino i Carabinieri hanno sequestrato due pistole, tra cui una “Smith & Wesson” di ultima generazione, detenute da un imprenditore 40enne. La misura, disposta dal Tribunale di Treviso, è dovuta alla burrascosa causa di separazione dalla moglie. L'uomo avrebbe più volte minacciato l'ex coniuge e avrebbe in alcuni casi violato le disposizioni del giudice in merito agli orari di visita ai figli. Due fucili sono stati sequestrati ad un imprenditore 50enne di Oderzo che è stato denunciato: l'uomo non avrebbe denunciato alle autorità il cambio di residenza delle armi. Infine in nottata un 45enne di Motta è stato pizzicato al volante della sua Mercedes Classe E ubriaco, con un tasso di oltre 3 gr/l. In tasca deteneva sei cartucce per pistola: oltre al ritiro della patente e la confisca dell'auto per lui è scattata anche la denuncia per la detenzione delle munizioni. Ai nostri microfoni interviene il capitano Valerio Marra, comandante della Compagnia dei Carabinieri di Conegliano.

Galleria fotograficaGalleria fotografica