Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Contratti territoriali e confronto con la politica

PATTO PER LO SVILUPPO

Alleanza industriali e sindacati per rilanciare la Marca


TREVISO - (mz) Industriali e sindacati alleati per rilanciare l'economia della Marca. Unindustria e Cgil, Cisl e Uil trevigiane hanno sottoscritto un “Patto per lo sviluppo”. Obiettivo: qualificare l'occupazione e rafforzare la competitività del sistema. Due le linee d'azione principali su cui articola l'intesa: favorire la diffusione della contrattazione di secondo livello, in aggiunta ai contratti nazionali. Oggi solo il 15% delle industrie, a cui fa capo il 40% dei dipendenti, applica integrativi: il patto punta a definire contratti territoriali che abbiano la funzione di schema di riferimento anche per quelle imprese troppo poco strutturate per predisporre degli accordi aziendali singoli. Il secondo fronte è quello dell'attività di “lobby” nei confronti della politica e delle istituzioni: imprenditori e sindacati si presenteranno uniti davanti al decisore pubblico per chiedere maggiore attenzione al manifatturiero, ad una dimensione di “area vasta” interprovinciale, a formazione scolastica e riqualificazione professionale. L'accordo permetterà, soprattutto, di legare maggiormente la crescita di produttività dell'azienda ad aumenti della retribuzione dei lavoratori. Il tutto senza aggravare il costo del lavoro per le aziende, sfruttando gli sgravi fiscali sugli aumenti di salario, previsti dalla normativa ma finora poco utilizzati dalle imprese. E' il primo protocollo del genere in Veneto e uno dei primissimi in Italia.

Ai nostri microfoni il presidente di Unindustria Treviso Alessandro Vardanega, che ha sottoscritto il documento insieme al vicepresidente Giorgio Zanchetta e al direttore Giuseppe Milan, e i segretari provinciali Cgil, Cisl e Uil Paolino Barbiero, Franco Lorenzon e Antonio Confortin.


Galleria fotograficaGalleria fotografica