Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ha patteggiato Fabian Juzy, 48enne albanese

TRAFFICO DI COCAINA, 40 MESI

Arrestato con 3 kg di droga da un agente infiltrato


TREVISO – (gp) Era considerato uno degli spacciatori più attivi tra le province di Treviso e Pordenone. Finito in manette il 31 maggio del 2007, Fabian Juzy, 48enne albanese, ha patteggiato una pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti. Le forze dell'ordine lo tenevano d'occhio da tempo, tanto che sulle sue tracce si era messo anche un agente sotto copertura. Riuscito a contattare i canali di smercio del pusher albanese, il poliziotto aveva accertato che l'uomo era solito cedere settimanalmente cocaina anche al dettaglio a clienti fidati. Attraverso un controllo incrociato dei telefoni cellulari usati dall'albanese, a intercettazioni telefoniche e ad appostamenti, l'agente si era proposto come acquirente per una grossa partita di droga. L'appuntamento era fissato il 31 maggio a Cessalto. Dopo aver ricevuto come assaggio 1,6 grammi di polvere bianca, l'agente sotto copertura aveva dato il via libera all'acquisto: tre chili di polvere bianca per 136 mila euro. Al momento dello scambio scattò il blitz che portò all'arresto di Juzy. Alleggerita la misura di custodia cautelare in carcere agli arresti domiciliari, l'albanese si rese irreperibile. Si rifugiò infatti in Germania, dove però venne nuovamente arrestato dalla polizia tedesca e in seguito estradato per essere giudicato dal tribunale di Treviso che ne aveva chiesto il rinvio a giudizio.