Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Maniaco del gioco, voleva soldi per le macchinette

FRODE PER IL VIDEOPOKER

Fa ricaricare la carta prepagata e scappa


MONTEBELLUNA - (mz) Per procurarsi soldi da giocare ai videopoker, avrebbe raggirato due commercianti, appropriandosi di 500 euro con uno stratagemma. A.C., classe 1974, residente a Vedelago, lo scorso 6 dicembre entra in una tabaccheria di Cornuda: chiede di ricaricare la sua carta Postepay con 250 euro, poi, al momento di saldare, finge di scoprire di avere il portafoglio vuoto. “Vado subito a prelevare al bancomat qui vicino e torno”, dice al titolare, profondendosi in scuse. Vestito con eleganza e dalle buone maniere, l'esercente non sospetta di nulla e gli restituisce la tessera. Inutile dire che il giovane non si è più fatto vedere. Lo stesso “giochino”, lo ripete due giorni dopo ai danni di un bar di Maser. I negozianti hanno riconosciuto le foto mostrate loro dai Carabinieri di Montebelluna: il 26enne è già noto alle forze dell'ordine, l'ossessione per il gioco gli ha procurato precendenti per tuffa e appropriazione indebita, oltre ad averlo allontanato da famiglia e amici. Ora è stato denunciato anche per insolvenza fraudolenta, in stato di libertà, essendo al momento irreperibile. I militari della compagnia comandata da Nicola Fasciano hanno denunciato a piede libero pure un marocchino, F.X., del 1973: nella casa della compagna, un'italiana cinquantenne, a Giavera, nascondeva 40 grammi di hashish e due bilancini.