Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sono un uomo costretto a denunciare l'ex fiamma

STALKING? E' IN FAMIGLIA

56 episodi denunciati, nel 53% dei casi tra famigliari


TREVISO - Ben 56 casi di stalking registrati dalla Procura di Treviso in tutto il 2010: tra le tante donne, il 93% in provincia, vittime predestinate di ex compagni, mariti e fidanzati, c'è stato anche un uomo, stanco delle persecuzioni subite. A ricordare questo dato il magistrato della Procura di Treviso, Valeria Sanzari, intervenuta ad un convegno svoltosi oggi presso il Ca' Foncello e dedicato a questo tipo di reato di recente introduzione. Scarsa diffusione di maltrattamenti o reticenza nel denunciare il reato? Il comandante dei Carabinieri di Treviso, Gianfranco Lusito ha ricordato che il reato si consuma per il 53% dei casi in famiglia, nel 18% in ambito extra conigale, per il 14% da vicini di casa, l'11% al lavoro e il 4% fra conoscenti o scuola. Uno degli effetti più importanti dello stalking è stata senza dubbio la diminuzione dei delitti a sfondo sessuale. Fondamentale, ha ricordato il capo della squadra mobile di Treviso Roberto Della Rocca, prestare attenzione con il consiglio alle donne di tenere un diario in cui annotare i comportamenti anomali, archiviare messaggi, biglietti, tenere il cellulare sempre a portata di mano.