Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Decisivo Smith: 24 punti, 12 negli ultimi 5 minuti

BENETTON SOFFRE MA VINCE

Eurocup, Treviso supera 82-72 i greci del Panellinios


TREVISO - La Benetton soffre, ma vince ancora in Eurocup: superati 82-72 i greci del Panellinios nel quarto turno delle Last16, quarto successo consecutivo tra campionato e coppa dei biancoverdi.

Vittoria fondamentale in ottica qualificazione nel gruppo L: girone ancora aperto in vista delle prossime due partite che vedranno opposta la Benetton all'Alba Berlino e al Cajasol Siviglia. Imponendosi 95 -81 a Berlino gli spagnoli si sono già assicurati il pass per i quarti. Per Treviso in una gara dopo la fuga iniziale (11-0), è stato decisivo l'apporto di Devin Smith nell'ultimo quarto, decisosi solo negli ultimi giri di lancette: 12 punti negli ultimi 5' per il "Prof", con 4 biancoverdi in doppia cifra: oltre a Smith 24, Gentile 12, Markovic e Motiejunas 11, con i biancoverdi che tirano col 7/15 di squadra da 3. Erano assenti Bulleri (risentimento muscolare ieri sera) e Peric, debilitato dall'influenza. Il Panellinios invece non schiera il nuovo acquisto Scepanovic. Per 2’17” non si segna al Palaverde, così ci pensa Devin Smith, grande ex dell’incontro, a sbloccare il match. Sotto i tabelloni c’è grande lotta tra Francis, protagonista della gara d’andata in Grecia, e Brunner. La Benetton recupera molti palloni, difende con vigore, e al 5’ si ritrova già sul 9-0 dopo una bomba di Smith e un contropiede finalizzato da Motiejunas. La musica non cambia: Gentile trova l’undicesimo punto prima che Papamakarios imbuchi una tripla; primo canestro greco dopo 5’30”. Repesa concede spazio a Cazzolato, si rivede anche “carabina” Toolson, l’ingresso di Skinner riesce a dar ulteriore peso da sotto; ed è proprio “il preside” a fissare sul 17-9 il risultato della prima frazione. Nel secondo quarto, però, inizia meglio il Panellinios:  un parziale  di 8-0 permette ai greci di raggiungere la Benetton con una tripla di Sklavos (17-17 al 13’). Il sorpasso lo firma Bailey, ancora dall'arco (19-20). A ridestare i biancoverdi ci prova un gioco da 3 punti di Markovic, ma il Panellinios mantiene la buona vena in attacco. Toolson mette la tripla del controsorpasso (34-32) e la Benetton si riprende un margine di di 6 lunghezze all'intervallo lungo, 40-34. Al rientro Brunner è prezioso a rimbalzo in fase offensiva ma Treviso soffre ancora l’inizio di quarto e cala: la rimonta del Panellinios va in porto con la schiacciata di Steven Smith. Il Panellinios recupera e si porta sul 44-44 al 24’ sul timeout di Repesa che cerca di spronare i suoi. Treviso non sfrutta del tutto i liberi a sua disposizione, e pasticcia da sotto (44% da 2), ma aumenta il ritmo, e trova un tripla, ancora con Markovic (52-48 al 28’) trovando con il rientro di Motiejunas anche un gioco da 3 punti. Il Panellinios non molla, ma Toolson da 3 ritrova il +6 (58-52) a 1’ dalla fine della terza frazione che si chiude 58-54. Troppe sciocchezze in attacco per i biancoverdi che concedono ancora una volta un facile recupero ai greci che pareggiano i conti grazie all’ottimo inizio del lungo Ostojic (58-58 al 32’) che firma anche il sorpasso. Tra Krabbenhof e Smith è un botta e risposta da 3, ed il “professore” replica. Il pubblico si infervora con gli arbitri che fischiano contro i biancoverdi un paio di falli. Ostojic non è preciso dalla lunetta e la Benetton al 36’ resta sul +1: 68-67. Qui Smith si prende la responsabilità di penetrare in area e non fallisce (10 punti in 3’ per un “prof” vero e proprio trascinatore), e Gentile dopo un recupero di Markovic schiaccia per il +5. A 3’ dalla sirena finale conduce la Benetton 72-67 ma il Panellinios resta attaccato al match. Brunner sconta il quinto fallo, mentre Motiejunas mette due ganci di fila, e a 1’ dalla sirena regala il  più 6. Ai biancoverdi basta controllare: finisce 82-72.