Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Decisivo Smith: 24 punti, 12 negli ultimi 5 minuti

BENETTON SOFFRE MA VINCE

Eurocup, Treviso supera 82-72 i greci del Panellinios


TREVISO - La Benetton soffre, ma vince ancora in Eurocup: superati 82-72 i greci del Panellinios nel quarto turno delle Last16, quarto successo consecutivo tra campionato e coppa dei biancoverdi.

Vittoria fondamentale in ottica qualificazione nel gruppo L: girone ancora aperto in vista delle prossime due partite che vedranno opposta la Benetton all'Alba Berlino e al Cajasol Siviglia. Imponendosi 95 -81 a Berlino gli spagnoli si sono già assicurati il pass per i quarti. Per Treviso in una gara dopo la fuga iniziale (11-0), è stato decisivo l'apporto di Devin Smith nell'ultimo quarto, decisosi solo negli ultimi giri di lancette: 12 punti negli ultimi 5' per il "Prof", con 4 biancoverdi in doppia cifra: oltre a Smith 24, Gentile 12, Markovic e Motiejunas 11, con i biancoverdi che tirano col 7/15 di squadra da 3. Erano assenti Bulleri (risentimento muscolare ieri sera) e Peric, debilitato dall'influenza. Il Panellinios invece non schiera il nuovo acquisto Scepanovic. Per 2’17” non si segna al Palaverde, così ci pensa Devin Smith, grande ex dell’incontro, a sbloccare il match. Sotto i tabelloni c’è grande lotta tra Francis, protagonista della gara d’andata in Grecia, e Brunner. La Benetton recupera molti palloni, difende con vigore, e al 5’ si ritrova già sul 9-0 dopo una bomba di Smith e un contropiede finalizzato da Motiejunas. La musica non cambia: Gentile trova l’undicesimo punto prima che Papamakarios imbuchi una tripla; primo canestro greco dopo 5’30”. Repesa concede spazio a Cazzolato, si rivede anche “carabina” Toolson, l’ingresso di Skinner riesce a dar ulteriore peso da sotto; ed è proprio “il preside” a fissare sul 17-9 il risultato della prima frazione. Nel secondo quarto, però, inizia meglio il Panellinios:  un parziale  di 8-0 permette ai greci di raggiungere la Benetton con una tripla di Sklavos (17-17 al 13’). Il sorpasso lo firma Bailey, ancora dall'arco (19-20). A ridestare i biancoverdi ci prova un gioco da 3 punti di Markovic, ma il Panellinios mantiene la buona vena in attacco. Toolson mette la tripla del controsorpasso (34-32) e la Benetton si riprende un margine di di 6 lunghezze all'intervallo lungo, 40-34. Al rientro Brunner è prezioso a rimbalzo in fase offensiva ma Treviso soffre ancora l’inizio di quarto e cala: la rimonta del Panellinios va in porto con la schiacciata di Steven Smith. Il Panellinios recupera e si porta sul 44-44 al 24’ sul timeout di Repesa che cerca di spronare i suoi. Treviso non sfrutta del tutto i liberi a sua disposizione, e pasticcia da sotto (44% da 2), ma aumenta il ritmo, e trova un tripla, ancora con Markovic (52-48 al 28’) trovando con il rientro di Motiejunas anche un gioco da 3 punti. Il Panellinios non molla, ma Toolson da 3 ritrova il +6 (58-52) a 1’ dalla fine della terza frazione che si chiude 58-54. Troppe sciocchezze in attacco per i biancoverdi che concedono ancora una volta un facile recupero ai greci che pareggiano i conti grazie all’ottimo inizio del lungo Ostojic (58-58 al 32’) che firma anche il sorpasso. Tra Krabbenhof e Smith è un botta e risposta da 3, ed il “professore” replica. Il pubblico si infervora con gli arbitri che fischiano contro i biancoverdi un paio di falli. Ostojic non è preciso dalla lunetta e la Benetton al 36’ resta sul +1: 68-67. Qui Smith si prende la responsabilità di penetrare in area e non fallisce (10 punti in 3’ per un “prof” vero e proprio trascinatore), e Gentile dopo un recupero di Markovic schiaccia per il +5. A 3’ dalla sirena finale conduce la Benetton 72-67 ma il Panellinios resta attaccato al match. Brunner sconta il quinto fallo, mentre Motiejunas mette due ganci di fila, e a 1’ dalla sirena regala il  più 6. Ai biancoverdi basta controllare: finisce 82-72.