Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Gruppo Benetton: annuncio choc a villa Minelli

ADDIO A VOLLEY E BASKET

Resterà solo l'impegno nel mondo del rugby


TREVISO - (mz) Dopo trent'anni Benetton esce da basket e volley di vertice: entro il 30 giugno 2012, il gruppo di Ponzano non si farà più carico delle squadre professionistiche. A fissare la data lo stesso Gilberto Benetton: il fratello della famiglia trevigiana che da sempre ha seguito le attività sportive ha annunciato il disimpegno. “Dispiace molto, ma non torneremo indietro - ha ribadito -. Tutte le cose belle hanno un inizio e una fine”. Alla base della decisione, ha spiegato il patron, il venir meno di quelle motivazioni sociali che avevano spinto la dinastia trevigiana ad investire nei primi anni '80: allora l'obiettivo era offrire alla comunità trevigiana uno sport di alto livello di cui non aveva mai goduto. Poi con i grandi successi, questa esigenza è venuta meno, come dimostra il calo di pubblico al Palaverde. Di contro, pur mantenendo budget definiti medio-alti, altre società hanno monopolizzato le competizioni: “Finchè vincevamo non c'era l'aspetto sociale, ma almeno restava la soddisfazione – ha sottolineato Gilberto Benetton, non nascondendo di essersi da tempo disamorato -. Poi, pur spendendo, molti soldi non arrivavano nemmeno più risultati consoni al nostro nome”. Benetton continuerà a sostenere, oltre ai settori giovanili di pallacanestro e pallavolo, il rugby e tutta l'attività di base destinata ai ragazzi, i progetti con le scuole, la bibiblioteca “Stefano Benetton”. Anzi, si intende anche potenziare le iniziative di promozione sportiva e sociale alla Ghirada.

Le squadre, con i relativi diritti sportivi, verranno cedute, anche a titolo gratuito, ad imprenditori interessati. Il gruppo metterà a disposizione pure il Palaverde. Se alla scadenza nessuno si farà avanti, tuttavia le compagini spariranno.


Galleria fotograficaGalleria fotografica