Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel referto arbitrale solo due espulsioni

"EPISODIO CIRCOSCRITTO"

Buu razzisti ed offese durante partita degli Amatori


TREVISO - “In caso di buu razzisti l'arbitro avrebbe sospeso sicuramente la gara”: a parlare è Gianni Biondo, segretario della Lega Amatori calcio di Treviso, che commenta così l'esito della partita Susegana-Carbonera. A sollevare il caso alcuni dirigenti della squadra ospite che lamentavano le offese a sfondo razziale ricevute da un giocatore di colore e da alcuni calciatori kossovari. Maggior chiarezza emergerà dall'esame del referto arbitrale per eventuali squalifiche e sanzioni alla squadra suseganese messa sotto accusa dagli avversari. Intanto alla federazione sono giunte due missive dalle dirigenze delle squadre coinvolte. “Si tratta comunque -spiega Biondo- di un episodio assolutamente circoscritto”. Il presidente Pierluigi D'Incà ha fornito una più precisa ricostruzione di quanto avvenuto. Il giocatore di colore coinvolto, dopo un fallo da lui commesso fischiato dall'arbitro (di nazionalità marocchina) si è rivolto in modo irriguardoso al direttore di gara puntando il dito medio verso lui ed i tifosi. Da qui ne è nato un diverbio che ha rischiato di degenerare in rissa."