Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittima il direttore tecnico di un'azienda di Fonte

INGEGNERE PICCHIATO IN DITTA

Aggredito da 4 uomini per un credito di 80 mila euro


FONTE – (gp) Si sono presentati in quattro all'interno della sua ditta, lo hanno aggredito, picchiato e chiuso a chiave nel suo ufficio. Il tutto per un credito di 80 mila euro a fronte di lavori edili mal eseguiti. E' la vicenda che ha visto come sfortunato protagonista l'ingegner A.B., 33enne di Campolongo sul Brenta (VI) e direttore tecnico di un'azienda di Fonte. Il 16 febbraio scorso l'agguato, ideato secondo i carabinieri di Onè di Fonte da R.F., 38enne napoletano residente a Castelfranco Veneto, pregiudicato e consigliere d'amministrazione di un'impresa castellana. I militari dopo una settimana di indagini lo hanno identificato e denunciato a piede libero per minacce, lesioni, tentata estorsione e sequestro di persona, tutti reati in concorso con altri tre individui ancora sconosciuti alle forze dell'ordine. L'uomo, dopo aver assoldato per 10 mila euro una persona che lo aiutasse a recuperare quel presunto credito di 80 mila, si è recato con lui e altri due individui dall'ingegnere. Una spedizione punitiva che è costata al malcapitato la corsa all'ospedale di Bassano del Grappa dov'è stato curato e dichiarato guaribile in 15 giorni. I quattro uomini infatti prima lo hanno minacciato per avere il denaro, poi sono passati alle maniere forti e lo hanno addirittura chiuso nel suo ufficio prima di darsi alla fuga. A liberarlo, e a far scattare in seguito l'allarme, è stato un suo collega che ha sfondato la porta con una spallata e tratto in salvo l'ingegnere, visibilmente dolorante e sotto shock.