Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al Palaverde la Benetton batte Roma 86-72

SBANCATA LA LOTTOMATICA

Smith migliore in campo con 21 punti, Gentile 14


TREVISO - La Benetton Basket reagisce subito alla sconfitta di Varese e gioca in formato Eurocup al Palaverde, quasi tutto esaurito, battendo la Lottomatica Roma 86-72. Il break del terzo quarto è fatale per i giallorossi di Filipovski: Bulleri spacca la partita con le sue triple e Treviso vola centrando la sua seconda vittoria consecutiva dopo la trasferta vincente di Berlino che ha dato la qualificazione artimetica ai quarti di Eurocup. In doppia cifra vanno 5 biancoverdi: Smith 21, Gentile 14, Brunner 14, Bulleri 13, Motiejunas 11.

In quintetto l’ex Repesa con un Peric ancora non al meglio sceglie Markovic, Smith, Gentile, Motiejunas e la novità Brian Skinner. Filipovki è senza Vitali e Datome. 
L’inizio è tutto degli Smiths: il “prof” trevigiano sbuca dai blocchi,  Charles Smith gli risponde da 3. Reazione di Devin da distante, e controbomba del giallorosso: 7-8 nei primi 3’30” tutti con lo stesso comun denominatore. Dasic porta a +4 la Lottomatica ma la scena gliela ruba sempre Smith: il suo è uno show da 3. Tripla (3/3) del 12-19 per i suoi personali 11 punti in 5’30”. Entrano Brunner e Bulleri, ma l’inerzia non cambia, è sempre Charles Smith a dominare con le sue triple. Dal -11 (14-25) Treviso reagisce, grazie a una tripla di Gentile e a un bel contropiede finalizzato da Brunner (21-25 al 9’). Resta al passo la formazione biancoverde e riesce ad arrivare al -2 alla fine del primo quarto, ancora con Brunner: 25-27 (14 pt. di Charles Smith).     

Dalla lunetta Bulleri aggancia subito Roma (27-27) per il controbreak 11-2 che esalta il Palaverde. Non si segna per quasi 3’ dopo le straordinarie percentuali romane dei primi 10’ (7/8 da 2, 4/6 da 3), la partita resta incollata sul 29-30 fino alla penetrazione di Gentile, freddo anche in fase difensiva, e alla bomba del “prof” Smith che porta il primo sorpasso biancoverde dopo esser stato penalizzato dai 3 falli fischiati su di lui dagli arbitri. Il +4 al 15’ (34-30) costringe coach Filipovski a ragionare un po’ con la sua squadra.
Si sblocca il match, e si sblocca il “preside” Skinner in post-alto per il 40-32. Ma Roma non molla: torna a distanza ravvicinata (40-36 al 18’) anche grazie a Dasic che a un minuto dall’intervallo lungo dopo una tripla di Charles Smith riporta i suoi a -1 (42-41).  Bulleri cerca di spezzare il momento buono di Roma ma Dasic a pochi secondi dalla fine penetra ancora e schiaccia per il 44-45 di fine primo tempo.  

Resta in campo Markovic nel terzo quarto, nonostante qualche fastidio accusato alla coscia. Treviso in contropiede è fluida: un’azione corale regala a Brunner una schiacciata e a Smith il canestro del +3 al 22’ (50-47). Recuperano palloni importanti i biancoverdi: il mini-parziale 8-2 è bloccato da Dedovic che spara dall’area, infila anche una tripla, e fa il protagonista sotto canestro. Ma la Benetton libera bene al tiro Markovic permettendogli si segnare la tripla del 60-57 al 37’.
Riescono a difendere bene i 24” i trevigiani, e con Bulleri infilano ancora da distante per il +8: 65-57. Vanno a segno anche i ganci di “Donnie” Motiejunas mentre Bulleri durante l’ultimo giro di lancette si esalta: mette un’altra bomba, e subisce un fallo da Gordic. Con un 26-12 di parziale il 70-57 del terzo quarto permette a Treviso di stare a +13. 

Tiene bene il pallino del gioco la Benetton, ma si dimostra anche fallosa: dopo 2' i biancoverdi hanno già 4 falli sulla fedina anche se non si segna più: 70-58. Le difese infatti fanno da padrone l'inizio degli ultimi 10'. Ed è comunque spettacolo in campo: le stoppate di Crosariol e soprattutto di Skinner incantano un Palaverde quasi pieno. Al 34' si è sul 72-60. Dopodichè Traorè è lucido dalla lunetta ma lo è di più il "professore" biancoverde, Devin Smith, che mette la tripla del 75-62 al 35'.
A Roma non bastano i rimbalzi offensivi di Crosariol. Treviso recupera palloni, e punge con le ripartenze con una schiacciata di Motiejunas e una di Brunner che infiamma definitivamente il palazzo e mettono in banca la partita, 81-66 al 38'. Per la cronaca c'è anche un gioco da 3 punti per Brunner e una tripla non convalidata sulla sirena a Smith; Treviso controlla e chiude 86-72.