Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al Palaverde la Benetton batte Roma 86-72

SBANCATA LA LOTTOMATICA

Smith migliore in campo con 21 punti, Gentile 14


TREVISO - La Benetton Basket reagisce subito alla sconfitta di Varese e gioca in formato Eurocup al Palaverde, quasi tutto esaurito, battendo la Lottomatica Roma 86-72. Il break del terzo quarto è fatale per i giallorossi di Filipovski: Bulleri spacca la partita con le sue triple e Treviso vola centrando la sua seconda vittoria consecutiva dopo la trasferta vincente di Berlino che ha dato la qualificazione artimetica ai quarti di Eurocup. In doppia cifra vanno 5 biancoverdi: Smith 21, Gentile 14, Brunner 14, Bulleri 13, Motiejunas 11.

In quintetto l’ex Repesa con un Peric ancora non al meglio sceglie Markovic, Smith, Gentile, Motiejunas e la novità Brian Skinner. Filipovki è senza Vitali e Datome. 
L’inizio è tutto degli Smiths: il “prof” trevigiano sbuca dai blocchi,  Charles Smith gli risponde da 3. Reazione di Devin da distante, e controbomba del giallorosso: 7-8 nei primi 3’30” tutti con lo stesso comun denominatore. Dasic porta a +4 la Lottomatica ma la scena gliela ruba sempre Smith: il suo è uno show da 3. Tripla (3/3) del 12-19 per i suoi personali 11 punti in 5’30”. Entrano Brunner e Bulleri, ma l’inerzia non cambia, è sempre Charles Smith a dominare con le sue triple. Dal -11 (14-25) Treviso reagisce, grazie a una tripla di Gentile e a un bel contropiede finalizzato da Brunner (21-25 al 9’). Resta al passo la formazione biancoverde e riesce ad arrivare al -2 alla fine del primo quarto, ancora con Brunner: 25-27 (14 pt. di Charles Smith).     

Dalla lunetta Bulleri aggancia subito Roma (27-27) per il controbreak 11-2 che esalta il Palaverde. Non si segna per quasi 3’ dopo le straordinarie percentuali romane dei primi 10’ (7/8 da 2, 4/6 da 3), la partita resta incollata sul 29-30 fino alla penetrazione di Gentile, freddo anche in fase difensiva, e alla bomba del “prof” Smith che porta il primo sorpasso biancoverde dopo esser stato penalizzato dai 3 falli fischiati su di lui dagli arbitri. Il +4 al 15’ (34-30) costringe coach Filipovski a ragionare un po’ con la sua squadra.
Si sblocca il match, e si sblocca il “preside” Skinner in post-alto per il 40-32. Ma Roma non molla: torna a distanza ravvicinata (40-36 al 18’) anche grazie a Dasic che a un minuto dall’intervallo lungo dopo una tripla di Charles Smith riporta i suoi a -1 (42-41).  Bulleri cerca di spezzare il momento buono di Roma ma Dasic a pochi secondi dalla fine penetra ancora e schiaccia per il 44-45 di fine primo tempo.  

Resta in campo Markovic nel terzo quarto, nonostante qualche fastidio accusato alla coscia. Treviso in contropiede è fluida: un’azione corale regala a Brunner una schiacciata e a Smith il canestro del +3 al 22’ (50-47). Recuperano palloni importanti i biancoverdi: il mini-parziale 8-2 è bloccato da Dedovic che spara dall’area, infila anche una tripla, e fa il protagonista sotto canestro. Ma la Benetton libera bene al tiro Markovic permettendogli si segnare la tripla del 60-57 al 37’.
Riescono a difendere bene i 24” i trevigiani, e con Bulleri infilano ancora da distante per il +8: 65-57. Vanno a segno anche i ganci di “Donnie” Motiejunas mentre Bulleri durante l’ultimo giro di lancette si esalta: mette un’altra bomba, e subisce un fallo da Gordic. Con un 26-12 di parziale il 70-57 del terzo quarto permette a Treviso di stare a +13. 

Tiene bene il pallino del gioco la Benetton, ma si dimostra anche fallosa: dopo 2' i biancoverdi hanno già 4 falli sulla fedina anche se non si segna più: 70-58. Le difese infatti fanno da padrone l'inizio degli ultimi 10'. Ed è comunque spettacolo in campo: le stoppate di Crosariol e soprattutto di Skinner incantano un Palaverde quasi pieno. Al 34' si è sul 72-60. Dopodichè Traorè è lucido dalla lunetta ma lo è di più il "professore" biancoverde, Devin Smith, che mette la tripla del 75-62 al 35'.
A Roma non bastano i rimbalzi offensivi di Crosariol. Treviso recupera palloni, e punge con le ripartenze con una schiacciata di Motiejunas e una di Brunner che infiamma definitivamente il palazzo e mettono in banca la partita, 81-66 al 38'. Per la cronaca c'è anche un gioco da 3 punti per Brunner e una tripla non convalidata sulla sirena a Smith; Treviso controlla e chiude 86-72.