Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Polizia interviene per "rumori sospetti"

ENTRA MARITO, AMANTE IN FUGA

In centro storico vicenda da commedia all'italiana


TREVISO - (nc) Lui, lei, l'altro. Ogni accostamento a “Signore e signori”, ogni paragone con le scene tipiche della commedia all'italiana degli anni '70 si spreca. L'amante sul tetto, il marito ignaro che chiama la Polizia per dei rumori sospetti, gli agenti che trovano il vicino di casa della moglie fedifraga mentre cerca goffamente di nascondersi. E' accaduto a Treviso, in pieno centro storico la scorsa notte. Al centralino del 113 poco dopo l'1,30 giunge una richiesta di intervento: una figura si aggira sul tetto di una palazzina, nell'oscurità. A chiamare è uno dei condomini: da poco è rientrato in casa per raggiungere la moglie che probabilmente non lo aspettava o forse lo attendeva più tardi. Ad allarmarlo sono stati alcuni rumori sospetti ed un'ombra che si muoveva sul tetto dello stabile. La Polizia giunta sul posto sorprende quello che si presumeva essere un ladro ma che in realtà altri non era che un altro condomino: agli agenti racconta di aver perso le chiavi di casa e che la moglie, addormentata, non apriva alla porta. Aveva pensato -così ha riferito alla Polizia- di passare attraverso il lucernario dopo essersi arrampicato fino al tetto attraverso la grondaia. Gli agenti, insospettiti, hanno però incalzato l'uomo che non ha potuto far altro che raccontare la verità: il vicino di casa si trovava all'interno dell'abitazione della vicina di pianerottolo. Quando ha sentito armeggiare alla porta di casa si è diretto verso il tetto dove mai avrebbe pensato di essere scoperto.