Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il governatore chiede all'azienda di rivedere il piano

"SALVARE TUTTI GLI OCCUPATI"

Luca Zaia contro gli esuberi all'Electrolux


TREVISO - “Noi siamo dalla parte dei lavoratori. E’ una partita che va giocata fino in fondo, perché non siamo assolutamente disposti a perdere nemmeno un posto di lavoro, pur consci delle difficoltà dell’azienda, alle prese anche con una concorrenza sleale”. Il governatore del Veneto Luca Zaia si schiera contro il piano di esuberi annunciato dall'Electrolux. “Noi stiamo facendo e continueremo a fare la nostra parte – sottolinea il presidente del Veneto – e chiediamo all’azienda di fare lo stesso e di contribuire ad una soluzione positiva della vicenda”. “Per noi è una battaglia di principio – prosegue il governatore - anche perché sappiamo bene che la concorrenza sleale che coinvolge questa azienda non viene solo dal livello internazionale, ma anche dal territorio nazionale, con tante imprese che s’insediano in Regioni dove ci sono forme di sostegno che qui mancano”. Riguardo alle ipotesi di fusione tra Electrolux ed Indesit, Zaia ribadisce che “le fusioni sono un fatto imprenditoriale legato a bilanci e piani industriali. Per quanto mi riguarda torno a dire che la nostra priorità sono i posti di lavoro, che non devono essere intaccati”.