Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Si spera nel Piano casa: presentate 23mila domande

EDILIZIA VENETA: RIPRESINA

Migliora il fatturato, male l'occupazione


MESTRE – (mz) Timidi segnali di ripresa per l'edilizia in Veneto. O quantomeno di un rallentamento della crisi. Lo conferma il consuetoi Osservatorio congiunturale sul mercato delle costruzioni promosso da Unioncamere regionale e Casse edili artigiane Ceav e Ceva: negli ultimi tre mesi del 2010, il fatturato, pur restando negativo (meno 2,8%), registra un miglioramento rispetto allo stesso periodo del 2009, quando era in calo del 6,7%, e al primo trimestre 2010 (meno 7,5%), quando la crisi toccò l'apice. A soffrie di più, però, sono le imprese artigiane (meno 2,9%) e di piccola dimensione (meno 3%), mentre per le aziende industriali e più strutturate la diminuzione si attesta al 2%. Ancora in ribasso l'occupazione (meno 1,1%), sulla quale ha pesato l'eccessiva piovosità: 42 giorni nell'ultimo trimestre contro i 25-30 di media. Gli imprenditori, comunque, sono abbastanza fiduciosi: nei prossimi sei mesi prevedono, per la prima volta, miglioramenti in tutti i principali indicatori. E a fronte di un 10% di imprese che non riesce ad uscire dalla crisi, 16 su cento l'hanno già superata o non l'hanno mai subita, mentre per il 40% sarà il 2011 l'anno della svolta. Un impulso può venire dal Piano casa: a fine gennaio si stimano 23mila domande presentate in Veneto, per quasi un milione e 650mila metri cubi di volumetria, con un giro d'affari intorno ai 720 milioni di euro.

Ai nostri microfoni, commenta i dati Roberto Strumendo, presidente di Ceva e di Cna edilizia Veneto.