Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al Palascapriano vince la Banca Tercas 78-72

BENETTON, BRUTTO STOP

Playoff più lontani per i ragazzi di coach Repesa


TERAMO - Al Palascapriano di Teramo la Benetton Basket non riesce a bissare il successo ottenuto una settimana fa al Palaverde ai danni della Lottomatica Roma, e perde 78-72 contro la Banca Tercas alla vigilia della pausa di campionato dovuta all’All Star Game 2011 di domenica prossima. I biancoverdi riescono a tornare sotto dal -6 di fine terzo quarto grazie anche a Bulleri, ma nel momento decisivo, sul 70-70, nell'ultimo minuto e mezzo di gara non sono precisi al tiro, specialmente da distante (serata da 3/15 da 3).  Protagonisti Diener, 25 punti, e Zoroski 23. Non bastano alla Benetton i 16 punti di Devin Smith, che raggiunge quota 1000 punti in Serie A. 

Il quintetto di partenza scelto da Jasmin Repesa è formato da Markovic, Smith, Gentile, Motiejunas e Skinner. Pronti via e Davis e Diener si rendono protagonisti sparando due bombe per il 6-0. Smith e Motiejunas reagiscono, e il tap-in di Peric rimette in parità il match. Zoroski prova l’allungo da 3 (11-6 al 5’) ma Skinner e il “prof” Smith in schiacciata rimettono nei binari la gara per la Benetton (13-12). Markovic paga già 2 falli, è sostituito, e quando rientra fa il terzo fallo in un quarto mandando in lunetta l’ex De La Fuente, che dopo un canestro in post-alto mette anche i liberi. Teramo dimostra di essere in forma, dal +4 Motiejunas si riavvicina, e Diener sulla sirena per poco non riesce a infilare una tripla. Il primo quarto si chiude 18-16 per i padroni di casa.   

La seconda frazione inizia al contrario della prima: Treviso infila un mini-parziale 5 a 0: Motiejunas finalizza il gioco da 3 punti e Smith è preciso dall’area. Al 13’ si è sul 18-23. Teramo non molla: botta e risposta tra Zoroski, da 3, e Gentile. Smith vuole arrivare ai 1000 punti in Italia e mette un altro canestro mentre il solito “Donnie” Motiejunas fa sentire il proprio peso sotto il tabellone cogliendo il 23-29. Con il canestro del 26-31 (17’) il “professore” arriva al traguardo dei 1000 punti e cerca di lanciare Treviso, che resta a +6 nonostante il buon momento di Diener. A rimbalzo dominano i biancoverdi (in 20’ 21-14).  Skinner è preciso in lunetta, e arriva anche il primo canestro di Bulleri da 2 a pochi secondi dall’intervallo lungo. All’intervallo si va sul 34-38 con i biancoverdi avanti, bravi dall’area (64%), ma a secco dalla distanza.

Nella ripresa il neo-azzurro Gentile fa 2/2 ai liberi per il +6. Ma Teramo risponde con  decisione; Fletcher prima e Drake Diener poi (con due canestri di fila) ottengono un 7-0 per il +1 che vale il sorpasso (41-40). Diener sembra scatenato, Gentile colpisce con la prima tripla di squadra, ma l’americano fa ancora male da distante. Al 26’ 47-45 per Teramo, con la squadra di Ramagli che si porta sul +4. Arriva la reazione biancoverde: Treviso piazza il break (6-0 ) e torna in vantaggio grazie all’ingresso di Brunner 52-54 poco prima dell’ultimo giro di lancette quando arriva il controbreak di Teramo (8-0) con Zoroski e Fultz da 3. Il terzo quarto si chiude sul 60-54

Gentile e Skinner non si arrendono. La Banca Tercas però colpisce ancora dall'arco con Zoroski (53-48 al 32'). Fletcher riporta sul +6 i biancorossi così anche Bulleri decide di centrare la retina da 3, e viene imitato poco dopo da Markovic; gli arbitri al tavolo però decidono che il canestro del play serbo è da 2: 66-63 al 35' sul timeout chiamato da Repesa. La Benetton fa fatica da 3, non vanno i ripetuti tentativi di Smith, a differenza di quelli di Diener che porta i suoi sul 70-63. Bulleri e Markovic tengono in partita Treviso sul -3 (70-67 al 37'). Bulleri fa infrazione di passi sul possesso regalato per un fallo in attacco di Fletcher, ma nella stessa azione, sul capovolgimento di fronte, si prende la pesante tripla della parità 70-70. Markovic perde palla sul 72-70, e a un minuto dalla fine Teramo spreca la palla dei due possessi di vantaggio. Treviso non sfrutta così Zoroski dalla lunetta fa 2/2, cioè 74-70. A 17" dal termine Repesa chiama il timeout. Smith realizza mandando Teramo ai liberi. Markovic sbaglia la tripla del -1 così Diener ha vita facile chiude definitivamente i conti sul 78-72.       

 

I risultati della 6° giornata di ritorno:

Bennet Cantù – Air Avellino 91-67, Pepsi Caserta – Enel Brindisi 90-76, Angelico Biella – Montepaschi Siena 67-75, Lottomatica Roma – Armani Jeans Milano 80-62, Fabi Shoes Montegranaro – Canadian Solar Bologna 72-75, Banca Tercas Teramo – Benetton Treviso 78-72, Dinamo Sassari – Scavolini Siviglia Pesaro 80-75, Cimberio Varese – Vanoli Braga Cremona 76-71

 

La classifica:

Montepaschi Siena 38, bennet Cantù 30, Armani Jeans Milano 30, Canadian Solar Bologna 24, Air Avellino 22, Scavolini Siviglia Pesaro 20, Dinamo Sassari 20, Lottomatica Roma 20, Pepsi Caserta 20, Vanoli Braga Cremona 18, Cimberio Varese 18, Fabi Shoes Montegranaro 18, Benetton Treviso 18, Angelico Biella 16, Banca Tercas Teramo 12, Enel Brindisi 12