Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Michael Orlando, incastrato dalle telecamere

RAPINA, GIOSTRAIO IN MANETTE

Si apposta in banca, segue e aggredisce impiegata


ISTRANA - Si era appostato in banca, in attesa del cliente da seguire e rapinare. Questo il piano escogitato da un 33enne giostraio, Michael Orlando, finito in manette per la tentata rapina ai danni di una 23enne, dipendente dell'azienda Tecnogroup di Quinto. I fatti risalgono allo scorso 15 febbraio: la giovane viene incaricata dalla ditta per cui lavora di prelevare 10mila euro alla filiale Veneto Banca di Istrana. Poco prima delle 10 mentre la dipendente è allo sportello, il rapinatore, appostato all'interno della banca, si avvicina, chiede all'impiegata se sia possibile cambiare in dollari alcune banconote. Con questo pretesto riesce così ad intravedere il denaro che la 23enne sta per prelevare. Tutta la scena viene ripresa dalle telecamere, immagini che saranno decisive per permettere ai Carabinieri di incastrare il giostraio. La ragazza esce dalla banca, fa ritorno in azienda ed è qui che il rapinatore la aggredisce, travisato da un sacchetto di nylon e brandendo un cacciavite. Qui però qualcosa va storto: le urla della ragazza richiamano altri dipendenti dell'azienda che corrono a soccorrerla. Il malvivente, vista la malparata, si convince di lasciar perdere e fugge a bordo della sua Ford Fiesta fino alla sua residenza, una roulotte di Istrana. Michael Orlando, uscito dal carcere nel settembre del 2010 e pregiudicato per altre rapine, era sottoposto alla sorveglianza speciale. Ad incastrarlo, le telecamere della banca, le testimonianze dei dipendenti della Tecnogroup e gli indumenti utilizzati per la rapina, ritrovati nella roulotte in cui l'uomo vive. Ai nostri microfoni il comandante provinciale dei Carabinieri di Treviso, colonnello Gianfranco Lusito.

Galleria fotograficaGalleria fotografica