Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fuggito dopo lo schianto, si presenta ai Carabinieri

SCHIANTO CAUSATO DA UN PIRATA

Portobuffolè, morti Guido Maccan ed Andrea Perot


PORTOBUFFOLE' - (nc) Una carambola infernale per un tragedia che scuote Portobuffolè ed il mondo dell'imprenditoria dell'opitergino e del pordenonese. Ore 12.50, provinciale 50 Opitergina: un suv Audi Rs6 all'altezza della chiesetta di San Martino, esattamente al confine tra le province tra Treviso e Pordenone, finisce fuori strada, centra e sradica due piloni. Il mezzo viene letteralmente catapultato in una scarpata rovesciandosi più volte fino ad una vigna. I corpi vengono sbalzati all'esterno dell'abitacolo. Alla guida del mezzo Guido Maccan, 37enne figlio del titolare della Friulintagli, Inaco Maccan (proprietario di un mobilificio con sede a Prata e Portobuffolè, ed principale partner in Italia della multinazionale Ikea). Lascia due figli di3 e 6 anni. Al suo fianco il bellunese Andrea Perot, 43enne di Santa Giustina, amministratore delegato e suo braccio destro nell'azienda di famiglia, responsabile di uno studio di consulenza a Pieve di Soligo. Quando i soccorsi giungono sul posto entrambi sono già morti. Sul sedile posteriore del mezzo l'ingegnere dell'azienda, un 44enne mestrino Lorenzo Citran: è vivo quasi per miracolo ma le sue condizioni sarebbero disperate. L'uomo è stato trasportato con l'Elisoccorso del Suem118 al Ca' Foncello. I tre da Prata di Pordenone dove ha sede l'azienda si stavano recando a pranzare a Portobuffolè. Gravissime le ripercussioni per il traffico della zona con l'arteria che è rimasta bloccata per oltre cinque ore. In serata un agente di commercio 38enne di Codroipo che si è presentato ai Carabinieri di Prata asserendo che sarebbe stata una sua manovra azzardata a provocare il sinistro. Ad inchiodarlo ci sarebbe anche un testimone. Per ora nei suoi confronti non sono stati per ora presi provvedimenti: l'uomo sarebbe fuggito subito dopo lo schianto.