Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittoriese 37enne finisce ai domiciliari

CONDANNATA 10 ANNI DOPO

Commessa nei guai, due arresti nel 2000 e nel 2001


VITTORIO V.TO - Un passato da spacciatrice di eroina con due arresti, nel 1999 e nel 2001: dopo dieci anni ed essersi rifatta una vita è costretta ora a pagare definitivamente il conto con la giustizia. Dovrà scontare otto mesi agli arresti domiciliari con il solo permesso di uscire per andare a lavoro una 37enne vittoriese, Mara Boschetto che attualmente lavora come commessa in un negozio del centro di Vittorio veneto. Burrascoso il suo passato: nel 1999 fu arrestata con il fratello e due tunisini, pizzicati con un etto di eroina. Nel 2000 fu condannata a 4 anni di reclusione e a pagare un'ammenda di 24 milioni di lire: pena in parte cancellata dall'indulto, in parte passata ai domiciliari essendo la donna anche madre di una figlia che ha ora 18 anni. Nel 2001 la donna era però finita di nuovo nei guai: lei ed il fratello furono trovati in possesso di 6 grammi di eroina. A distanza di dieci anni da quell'episodio l'iter giudiziario è così giunto a compimento: nel frattempo la 37enne era riuscita a rifarsi una vita. I fantasmi del passato sono però tornati a tormentarla.